Condividi
il fatto

Palermo, Natale amaro per Toto Costruzioni: dipendenti senza stipendio

venerdì 16 Dicembre 2022

Si preannuncia un Natale triste ed amarissimo per oltre 350 lavoratori della Toto Costruzioni impegnati nei lavori per la realizzazione del Raddoppio ferroviario Cefalù Castelbuono, cantiere Palermitano. La brutta sorpresa natalizia che sta, giustamente, creando sconcerto e disperazione tra i lavoratori e le rispettive famiglie è il mancato pagamento degli stipendi e di parte della gratifica Cassa Edile che nel comparto dell’edilizia equivale alla tredicesima.

Si tratta di un fatto molto graveaffermano i segretari generali di Feneal UIL Tirrenica Messina-Palermo, Filca Cisl Palermo-Trapani e Fillea Palermo, Pasquale De Vardo, Francesco Danese e Piero Cerauloche fra l’altro, nonostante i proclami aziendali, certifica l’assoluta correttezza delle nostre recenti denunce in merito all’incertezza e alla nebulosità che caratterizza l’impresa TOTO Costruzioni.”

A questo punto – proseguono – le rassicurazioni del gruppo TOTO, non bastano più, in maniera fredda e asettica con nota ufficiale recapitata a tutti i lavoratori, la TOTO Holding Spa in data 15/12/22, cogliendo l’occasione per augurare buone feste ai lavoratori, informa le stesse maestranze impegnate, che per problematiche economiche societarie “dovrebbero” saldare le spettanze del mese di novembre e la 13esima mensilità la prossima settimana, appare assolutamente fuori luogo e totalmente inconsistente il metodo usato nonché la tempistica, infatti basta ricordare che 200 lavoratori sono già da mesi in cassa integrazione mentre altri 150 sono stati lasciati a casa con la promessa di retribuzione“.

Pertanto – concludono i rappresentanti sindacali – al di là delle sterili parole, diffidiamo la Toto Costruzioni a procedere all’immediato pagamento di tutte le spettanze attese dalle maestranze in maniera tale da consentire ai lavoratori del cantiere del Raddoppio Ferroviario Cefalù Castelbuono e alle loro famiglie di trascorrere un Natale sereno pur nella precarietà della situazione aziendale. Infine, preannunciamo sin da subito che in caso di mancata corresponsione delle spettanze le Federazioni Feneal UIL Filca CISL e Fille CGIL insieme a tutti i lavoratori proclameranno lo stato di agitazione con conseguente mobilitazione” hanno così concluso Pasquale De Vardo, Francesco Danese e Piero Ceraulo.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Bar Sicilia a Torre del Faro (ME): “Ecco il Ponte che verrà” CLICCA PER IL VIDEO

Maurizio Scaglione e Giuseppe Bianca con Bar Sicilia sono a Torre del Faro dove, insieme al presidente dell’ordine degli architetti Giuseppe Falzea e un altro tecnico messinese, l’ingegnere Peppe Palamara, illustrano tutto quello che verrà per quanto riguarda la parte tecnica e le premesse logistiche sui luoghi nella vicenda che riguarda il ponte sullo Stretto…

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.