Condividi
Il monitoraggio

Pantelleria, prevenzione incendi: l’Ente Parco nazionale prosegue le attività di tutela

giovedì 11 Luglio 2024

L’Ente Parco nazionale Isola di Pantelleria anche durante la stagione estiva continua ad occuparsi del benessere del territorio, della sua tutela, gestione e valorizzazione. Per quanto riguardo la prevenzione incendi, sta sollecitando il ministero degli Interni per incrementare il numero dei Vigili del Fuoco, sta coordinando il lavoro degli enti preposti al monitoraggio e allo spegnimento, ha acquistato vasche da posizionare sul tutto il territorio per velocizzare il rifornimento dell’acqua anche nei luoghi più impervi e ha supportato un corso di formazione per la preparazione dei volontari che esplicheranno servizio di controllo e intervento.

Dal punto di vista della pianificazione territoriale, l’attività più impegnativa ma necessaria a rendere pienamente efficiente il Parco nazionale è la discussione e condivisione delle linee guida del Piano del Parco, approvato tre anni fa dalla precedente rappresentanza e dal consiglio direttivo, che sta proseguendo con l’amministrazione comunale. Si tratta di un lavoro congiunto che prevederà anche delle linee guida del piano socio economico, in fase di redazione e l’avvio tra il mese di ottobre e novembre dei forum (incontri) con i portatori di interesse per raccogliere le idee e le proposte di azioni.

Le linee guida del Piano socio economico e della Proposta di Piano saranno poi sottoposte al parere della comunità del Parco composta da Comune, Regione e Libero Consorzio di Trapani. Pianificazione delle attività ma anche immediato intervento alle emergenze ambientali portano l’Ente Parco ad essere pronto ad operare per trovare soluzioni immediate. Come nel caso della presenza del lepidottero Orgyia che, attualmente, è costantemente monitorato dagli esperti per contenere la sua espansione ed eventuali danni alla vegetazione e alle colture agricole. Per una migliore fruizione continuano i lavori di pulizia e manutenzione dei sentieri e delle antiche mulattiere con il supporto di realtà socio-economiche locali, che impegnano soprattutto i giovani. L’attività di promozione culturale e territoriale resta una priorità per il Parco di Pantelleria soprattutto nell’anno in cui ricorre il decennale del riconoscimento Unesco della vite ad alberello patrimonio dell’umanità, a cui sono state dedicate iniziative a carattere internazionale.

In questi progetti di promozione è consolidata la collaborazione con il Consorzio dei vini Doc Pantelleria e con l’amministrazione comunale, finalizzata alla migliore valorizzazione dell’unicità dell’isola. In tal senso, l’Ente Parco è stato presente a sostegno della nuova programmazione dei collegamenti aerei, nonché alla strutturazione di una migliore offerta turistica dell’isola con iniziative che hanno riguardato, fra le altre, le proposte escursionistiche con le guide ufficiali del Parco, nonché la possibilità di nuove esperienze conoscitive a punta Spadillo, come la Stanza del Mare, insieme alla cooperativa I Nuovi Filopanti. Durante il periodo estivo è anche intensificato il lavoro di Vigilanza e monitoraggio, con il Corpo Forestale Regionale, i Volontari e i Carabinieri Forestali che a breve potenzieranno il proprio organico con la presenza fissa di n. 4 unità operative. In ultimo un accenno al referendum che in questi ultimi mesi è all’attenzione della comunità locale: trattandosi di referendum comunale, sarà l’Amministrazione comunale che valuterà come gestire i risultati anche nei confronti dell’Ente Parco.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, i beni culturali fonte di reddito per l’Isola. Malfitana: “Sviluppare opportunità di lavoro per i nostri giovani” CLICCA PER IL VIDEO

E’ importante creare una sana sinergia tra il pubblico e il privato per mettere a frutto tutte le potenzialità dei nostri beni culturali

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.