Condividi
Il progetto

“Percussioni per crescere insieme”, l’orchestra degli studenti del quartiere Sperone di Palermo. Di Bartolo: “Suono e tempo nell’armonia generale”

martedì 4 Giugno 2024

Dalla periferia di Palermo arriva il suono delle percussioni di 50 studenti dell’Istituto Comprensivo “Sperone-Pertini”, che si stanno preparando per uno spettacolo conclusivo del progetto Siae “La voce del tamburo”, coordinato dalla scuola di musica “La Bottega delle Percussioni”. 

Il progetto, della durata di 60 ore, mira a far scoprire agli studenti il tamburo, la ritmica e vari strumenti a percussione come il djembe, il cajon, lo shaker, le campane, il surdu e il darbouka.

 

“Questo progetto non nasce per caso”, afferma la dirigente scolastica Antonella Di Bartolo

“Nasce dalla consapevolezza che suonare le percussioni all’interno di un’orchestra equivale a trovare il proprio suono, il proprio tempo, nell’armonia generale. È metaforico di quello che si prova a fare nella propria vita. Un’ulteriore occasione di crescita che diamo ai nostri ragazzi e alle nostre ragazze affinché riescano ad ascoltare sé stessi e gli altri” conclude la dirigente.

 

La musica viene utilizzata per riscoprire la dimensione umana. “Abbiamo chiesto ai nostri ragazzi cosa pensassero di questo percorso: si sono divertiti e hanno fatto nuove amicizie. La musica serve ad andare oltre i propri confini,” racconta l’esperto musicale del progetto

I ragazzi hanno imparato ritmi semplici, coordinandosi tra loro, e sviluppando un’armonia di gruppo attraverso il gioco, l’improvvisazione e la body percussion. La docente e tutor del progetto, Lea Canali, ha partecipato attivamente, suonando con i ragazzi e descrivendo l’esperienza come arricchente anche per lei come insegnante.

L’evento finale vedrà l’esibizione di cinquanta studenti, preceduta da una prova generale aperta al pubblico. “L’obiettivo del corso non è stato il virtuosismo musicale, ma l’evoluzione personale, l’espansione della coscienza, la scoperta del proprio ritmo e la comunicazione attraverso l’apprendimento delle tecniche di base,” spiegano i musicisti e docenti Santo e Claudia Vitale de La Bottega delle Percussioni. 

In questi anni la “bottega” ha ospitato corsi di percussione etnica, laboratori di fabbricazione e gruppi di musica d’insieme e concerti. I seminari con maestri di fama internazionale rappresentano un patrimonio ormai acquisito per la cultura ritmica della città di Palermo.

Oggi vedono protagonisti 50 studenti del quartiere Sperone, a cui si trasmette, con questo progetto, l’importanza e il valore del suono delle proprie mani in quanto mezzo privilegiato di espressione musicale.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

“Sicilia ad Assisi”, l’evento che unisce la Regione e la Chiesa per offrire l’olio sulla tomba di San Francesco CLICCA PER IL VIDEO

La Sicilia è stata scelta per offrire l’olio che alimenta la lampada votiva che arde giorno e notte ad Assisi, sulla tomba di San Francesco, patrono d’Italia. Si è svolta proprio questa mattina a Palazzo d’Orléans, a Palermo, l’incontro con il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani e il sindaco di Palermo Roberto Lagalla.

BarSicilia

Bar Sicilia, Giovanni Arena Cavaliere del lavoro: una storia siciliana

Una storia siciliana. Di quelle importanti. Per la semplicità con cui partono e il traguardo che raggiungono, ma soprattutto per il modo in cui avvengono.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.