Condividi

Politiche, De Luca primo a presentare le liste: I NOMI. E vince il ricorso di Giarrusso

lunedì 22 Agosto 2022

Come in ogni competizione elettorale alla quale ha partecipato Cateno De Luca ha presentato per primo le liste. Del resto erano chiuse già da alcuni giorni, e  ha anche vinto il ricorso dell’ex alleato Giarrusso sulla paternità del simbolo “Sud chiama Nord” presentato a Roma nei giorni scorsi.

Nel frattempo continua comizi e dirette facebook in ogni parte della Sicilia unendo le due campagne elettorali, quella per la presidenza della Regione e quella per le Politiche.

Così come già fatto per i simboli per le regionali, anche per le elezioni politiche siamo stati i primi a depositare le liste». Spiega, ringraziando il presidente di Sicilia Vera Pippo Lombardo che presidia il territorio e a costo di trascorrere la notte davanti agli uffici è sempre il primo a tagliare il traguardo.

Per primi abbiamo depositato in Corte d’appello a Palermo le liste contrassegnate dal simbolo “Cateno De Luca Sindaco d’Italia – Sud chiama nord” per i collegi uninominali e plurinominali della Regione Siciliana”.

Questi i nomi.

SICILIA

SENATO DELLA REPUBBLICA

COLLEGI UNINOMINALI SICILIA- P01

U01 PALERMO – PANZECA ANTONELLA

U02 MARSALA – GARGANO TOMMASO

U03 GELA  – MANISCALCO MARZIA

 

LISTA PLURINOMINALE

MUSOLINO DAFNE

SATTA CARMELO

MIANO ANNALISA

CINO LUIGI

 

COLLEGI UNINOMINALI SICILIA- P02

U04 CATANIA  – DE LUCA CATENO

U05 SIRACUSA – GUASTELLA ANTONIO

U06 MESSINA – MUSOLINO DAFNE

 

LISTA PLURINOMINALE

DE LUCA CATENO

MUSOLINO DAFNE

LOMBARDO GIUSEPPE

GRASSO LORENZINA

 

SICILIA

CAMERA DEI DEPUTATI

CIRCOSCRIZIONE SICILIA 1

COLLEGI UNINOMINALI SICILIA 1 – P01

U01 PALERMO SETTECANNOLI – GELARDA IGOR

U02 PALERMO RESUTTANA – CALI’ GIANLUCA MARIA

U03 BAGHERIA  – LA VARDERA ISMAELE

 

LISTA PLURINOMINALE

GERARDI SALVATORE

MONREALE PAOLA

SIRAGUSA PIO

COPPOLA GIUSEPPINA

 

COLLEGI UNINOMINALI SICILIA 1 – P02

U04 GELA  – MODAFFARI GIAMPIERO

U05 AGRIGENTO – BATTAGLIA ROBERTO

U06 MARSALA – MANGIARACINA DANIELE VITO

 

LISTA PLURINOMINALE

BELLANCA SALVUCCIO PIERO

FICI JESSICA

MAZZULLO SALVATORE

DALLI CARDILLO MARIA

 

SICILIA

CAMERA DEI DEPUTATI

CIRCOSCRIZIONE SICILIA 2

COLLEGI UNINOMINALI SICILIA 2 – P01

U05 BARCELLONA POZZO DI GOTTO – COSTANTINO VALENTINA

U06 MESSINA – GALLO FRANCESCO

 

LISTA PLURINOMINALE

COSTANTINO VALENTINA

FUMIA LUCIANO

DRAIA’ FRANCESCA

 

COLLEGI UNINOMINALI SICILIA 2 – P02

U02 CATANIA  – BALSAMO LUDOVICO

U03 ACIREALE – PRIMAVERA SANTO ORAZIO

 

LISTA PLURINOMINALE

DRAIA’ FRANCESCA

VASTA DAVIDE

RAPISARDA CONCETTA

DANUBIO ANTONIO

 

COLLEGI UNINOMINALI SICILIA 2 – P03

U01 RAGUSA  – CANZONIERE SALVATORE GIUSEPPE

U04 SIRACUSA – FIUMARA LUIGI

 

LISTA PLURINOMINALE

FIUMARA LUIGI

RAPISARDA CONCETTA

MONACA PAOLO

MIANO ROMINA

 

Nel frattempo una sentenza di Cassazione manda in archivio la querelle innescata dall’ex alleato Dino Giarrusso sulla titolarità del simbolo “Sud chiama Nord”: è di Cateno De Luca.

La Corte di Cassazione, sezione elettorale, si è pronunciata sul ricorso presentato da Dino Giarrusso contro il simbolo Sud Chiama Nord e lo ha respinto dichiarandolo inammissibile.

«Ricordiamo – spiega il presidente di “Sud chiama Nord” Ismaele La Vardera – che con Giarrusso il percorso si è interrotto dopo che lo stesso aveva avanzato pretese lontane dal nostro modo di fare politica, richieste che abbiamo ovviamente respinto. La nostra linea è sempre stata chiara, le candidature devono essere espressione del territorio. Sarà stata questa la molla che ha spinto Giarrusso a presentare il simbolo “Sud chiama nord – Giarrusso” senza avere alcuna titolarità né diritto a farlo?”

 

De Luca ha detto chiaramente che  l’europarlamentare catanese ex 5stelle aveva chiesto un seggio blindato a Messina e si era visto rispondere picche. Da qui il divorzio tra i due. Ma c’è stata una “coda” finale alla vicenda. Lombardo ha infatti depositato il simbolo per le Politiche tra i primi al Viminale, ma poche ore dopo anche Giarrusso ha fatto altrettanto. Da qui la querelle.

Contro tale utilizzo abusivo abbiamo presentato una memoria al Ministero e diffidato Giarrusso all’immediato ritiro del simbolo riservando ogni azione legale a tutela dei diritti del Movimento. Dopo le nostre azioni, il Ministero aveva invitato Giarrusso a modificare il simbolo o a ritirarlo. Cosa che ha fatto presentando però contemporaneamente una opposizione contro di noi per impedirci di partecipare alle elezioni! Questa ulteriore temeraria azione è stata respinta dalla Corte Suprema di Cassazione che stamattina, al termine dell’udienza, ha dichiarato l’inammissibilità dell’opposizione. È stato ribadito che l’unico soggetto legittimato all’utilizzo del contrassegno di Sud chiama Nord è il presidente quale legale rappresentante, ovvero sono io».

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il popolo del Reddito di Cittadinanza in rivolta a Palermo: “Meloni, non siamo parassiti” CLICCA PER IL VIDEO

Numerosi percettori del reddito di cittadinanza si sono riuniti per protestare contro la riforma del governo Meloni

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.