Condividi

Ponte sullo Stretto, Nino Germanà: “Farà crescere tutto il Sud. Basta con i signor no”

mercoledì 3 Agosto 2022

Puntuale come un orologio svizzero il Ponte torna tema da campagna elettorale. Il primo è stato Salvini che lo ha inserito tra le priorità della coalizione di centrodestra. Ieri sull’opera è intervenuta Matilde Siracusano, che negli anni scorsi si è battuta per il sì ed ha presentato un ordine del giorno per fermare l’ennesimo studio di fattibilità.

A tuonare è stato anche il parlamentare della Lega Nino Germanà: «Il Ponte sullo Stretto nel programma della Lega per fare crescere tutto il Mezzogiorno. Il Pd continua a buttare soldi con un chiaro intento, quello di non realizzarlo. Ma lo farà il Centrodestra e da messinese sono felice»

Il deputato messinese ribadisce l’importanza di un’opera che negli ultimi anni è finita nel pozzo nero dell’ambiguità, dei tentennamenti per non decidere.

«Dopo il signor No, ci vuole un SI convinto per le opere del Paese, a cominciare dal Ponte sullo Stretto e bene ha fatto Matteo Salvini ad inserire la megastruttura tra le priorità della Lega in vista delle elezioni 2022- prosegue Germanà- Perché il Ponte sullo Stretto non è un’opera di Messina, della Sicilia o della Calabria, è un’opera nazionale, del Paese e dell’Europa. Basta con le ambiguità, il Ponte va realizzato perché farebbe crescere tutto il Mezzogiorno e perché anche l’Europa lo chiede»

«I 50 milioni di euro stanziati per lo studio di fattibilità affidato a Rete ferroviaria Italiana rappresentano una vergogna – ha attaccato il deputato messinese -. Dopo gli studi fatti negli anni ed i soldi spesi per un progetto definitivo, l’unico che può essere utilizzato ovvero quella del Ponte a campata unica, quei soldi sono una spesa incomprensibile. Anzi, forse sì: testimoniano come Giovannini e il Pd non hanno mai voluto il Ponte».

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

“Sicilia ad Assisi”, l’evento che unisce la Regione e la Chiesa per offrire l’olio sulla tomba di San Francesco CLICCA PER IL VIDEO

La Sicilia è stata scelta per offrire l’olio che alimenta la lampada votiva che arde giorno e notte ad Assisi, sulla tomba di San Francesco, patrono d’Italia. Si è svolta proprio questa mattina a Palazzo d’Orléans, a Palermo, l’incontro con il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani e il sindaco di Palermo Roberto Lagalla.

BarSicilia

Bar Sicilia, Giovanni Arena Cavaliere del lavoro: una storia siciliana

Una storia siciliana. Di quelle importanti. Per la semplicità con cui partono e il traguardo che raggiungono, ma soprattutto per il modo in cui avvengono.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.