Condividi

Porto di Palermo, Todaro (Osp): “Un’attrazione internazionale a misura di cittadino” | VIDEO

giovedì 1 Aprile 2021

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Fra i cantieri più attivi e che non si sono mai fermati nonostante la pandemia e le restrizioni, ci sono sicuramente quelli che ruotano attorno al variegato mondo del porto di Palermo. L‘Osp, Società operazioni servizi portuali si inserisce in questo contesto che propone una visione innovativa del complesso mondo del porto.

Il presidente, Giuseppe Todaro ha fatto il punto sulle iniziative e sui  lavori che non solo non si sono mai fermati ma che sono proseguiti consegnando alla città beni e servizi. Alla base di questo progetto c’è la sinergia con l’Autorità di sistema portuale del Mare di Sicilia Occidentale e in particolare con il suo presidente, Pasqualino Monti.

In coerenza con la linea di efficienza e nell’ottica di un effettivo cambio di passo culturale, la sfida è quella di ricreare il legame originario tra il porto e il cittadino. Per questa ragione, è importante puntare l’attenzione su quelle che sono tutte le attività che animano il porto.

La stato di degrado e abbandono in cui versava il porto una volta, sembra ormai solo un ricordo e questo anche grazie all’impegno di Osp. All’attività di controllo che dal primo marzo tiene conto anche del presidio costante della Stazione Marittima, si affiancano altre iniziative che rendono le aree in questione più funzionali, gradevoli ed ecologiche. Fra i servizi più efficienti, c’è il sistema di raccolta rifiuti che è quasi pronto per lo step successivo con l’introduzione della raccolta differenziata. In generale, il cambiamento è tangibile. Lo si vede in generale dalla gradevolezza del contesto. Dalla pulizia alla manutenzione del verde, dai nuovi parcheggi  fino a quella che è già diventata una  piccola rivoluzione della mobilità interna al porto. Parliamo del servizio  bus navetta che è già attivo da qualche mese. A bordo può salire chiunque, non soltanto i viaggiatori in possesso di un biglietto ma anche chi vuole muoversi e raggiungere tutte le zone interne fruibili al pubblico.

“Il porto – spiega Todaro – si sta preparando nel suo complesso a diventare un’attrazione internazionale. E’ un centro economico, muove economie trasversali. Stiamo lavorando per realizzare una barceloneta palermitana con un avamporto collegato e al servizio della città con locali tipici, un auditorium, un laghetto artificiale e tanto altro”.

L’implemento di servizi ha comportato ricadute economiche e occupazionale importanti. In un momento di crisi globale, Osp ha assunto 30 persone portando così l’organico a un totale di più di 100 dipendenti. Una spinta decisiva per future assunzioni, potrebbe arrivare già nei prossimi mesi. La speranza è che, in previsione della stagione estiva, si vada verso la riapertura di nuove attività che consentano l’inserimento di ulteriori figure professionali..

Infine, c’è molta attesa per la ripresa del turismo e del settore crocieristico. I cantieri aperti e gli operai al lavoro, sembrano inviare un messaggio chiaro a chiunque si trovi a passare dal porto. Un messaggio di concreto ottimismo che guarda al futuro.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Lombardo a Bar Sicilia: “Autonomia sfida da cogliere, con la Lega patto federativo” CLICCA PER IL VIDEO

Dall’autonomia differenziata ai precari equilibri tra partiti. Ospite della puntata di Bar Sicilia è l’ex presidente della Regione Raffaele Lombardo, fondatore e leader del Movimento per le autonomie

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.