Condividi

Raffica di sbarchi a Lampedusa: hotspot nuovamente al collasso

sabato 27 Agosto 2022
FOTO ARCHIVIO

Sono 147 i migranti che, con 6 diversi barchini, sono arrivati tra la notte scorsa a Lampedusa.

Tre gli sbarchi autonomi con 14, 15 e 17 persone, tra tunisini e siriani, arrivate direttamente sull’isola, fra molo Favarolo, il porto e molo Madonnina. Nella notte, a 11 miglia da Capo Ponente, la motovedetta V8002 della Guardia di finanza ha intercettato una barca di legno, partita da Zuara in Libia, con a bordo 66 bengalesi, siriani e palestinesi. Fra loro anche sei donne, due delle quali minorenni.

La stessa unità di soccorso, ad un miglio dal porto, ha bloccato un barchino di 4 metri con 11 tunisini, uno dei quali minorenni, partiti da Djerba. A mezzo miglio è stato invece agganciato un altro barchino con 16 tunisini, compresa una donna.

Inoltre, altri 53 migranti, con 4 imbarcazioni, sono sbarcati dopo la mezzanotte, portando gli approdi a 10.

Fra gli ultimissimi arrivi anche quello di due tunisini che, con un barchino di 10 metri, sono giunti direttamente a molo Favarolo. Ma anche quello di 20, sempre tunisini, fra cui 7 minorenni, che sono sbarcati all’Isola dei Conigli.

A bloccarli sono stati i carabinieri che hanno anche ritrovato il natante di 7 metri partito da Monastir. Le altre due carrette, con a bordo 17 e 14 tunisini, sono state bloccate invece dalla Guardia di finanza a mezzo miglio e ad un miglio da Capo Ponente.

All’alba, sulla strada di molo Madonnina, invece, sono stati bloccati, dai carabinieri, 14 tunisini, di cui 3 minorenni; mentre direttamente a molo Favarolo sono giunti in 15 partiti da Zarzis (Tunisia) e sulla banchina del porto altri 25 sedicenti tunisini e siriani, fra cui 4 donne. Ieri, sull’isola, con 7 diverse imbarcazioni erano giunti 221 migranti.

Sono 654 i migranti, al momento, ospiti dell’hotspot di contrada Imbriacola. La struttura di primissima accoglienza era stata quasi svuotata durante i 4 giorni di mare mosso e vento che hanno impedito le traversate. Fra ieri e la notte scorsa è però di nuovo tornata ad essere sovraffollata visto che i posti a disposizione sono 350.

Per la mattinata, su disposizione della Prefettura di Agrigento è previsto un trasferimento di circa 300 migranti con il traghetto di linea Paolo Veronese che giungerà in serata a Porto Empedocle.

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, parla il Prefetto Cucinotta: “Tuteleremo fondi Pnrr da infiltrazioni mafiose. E’ un problema nostro” CLICCA PER IL VIDEO

Il Prefetto di Palermo Maria Teresa Cucinotta intervistata a margine dell’iniziativa “Giornata della Trasparenza”, organizzata dall’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale, ha fatto il punto sugli strumenti a disposizione della Giustizia per evitare il rischio di infiltrazioni mafiose sui fondi Pnrr e sulle grandi opere pubbliche

BarSicilia

A Bar Sicilia l’assessore regionale Scarpinato: “Ecco il nostro Turismo 4.0” CLICCA PER IL VIDEO

E’ Francesco Scarpinato, l’ospite della puntata numero 217 di Bar Sicilia. L’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo ha parlato del futuro della Sicilia e dei progetti legati al settore che è considerato il volano dell’economia dell’Isola. A intervistarlo, come sempre, il direttore Marianna Grillo e l’editore Maurizio Scaglione. Scarpinato raccoglie un’eredità importante lasciata dall’ex…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.