Condividi

Reddito di cittadinanza, i requisiti per ottenerlo e i beneficiari

giovedì 22 Novembre 2018

Come funzionerà il reddito di cittadinanza? Si è parlato tanto della misura di sostegno al reddito proposta dal Movimento 5 Stelle e parte del programma del governo gialloverde. Non è ancora attiva, ma lo Svimez ha studiato il funzionamento che il provvedimento dovrebbe avere.

L’analisi dell’Istituto considera potenziali fruitori del reddito di cittadinanza i nuclei familiari con Isee da zero a novemila euro, sulla base di dichiarazioni dei redditi relative al 2016. In particolare, lo Svimez tiene conto che per le famiglie con due componenti l’ammontare medio possa arrivare a 1.092 euro, questo utilizzando la scala di equivalenza nell’ipotesi, usata come semplificazione, che i nuclei siano composti per il 50% da due adulti e per il 50% da un adulto ed un minore.

L’ipotesi tiene anche conto del fatto che il 50% dei nuclei familiari abbia la casa di proprietà, per cui al 50% dei nuclei va l’intero sussidio all’altro 50% il sussidio meno l’affitto figurativo di 280 euro. Come è noto, per quel che concerne le famiglie mononucleari il reddito di cittadinanza dovrebbe ammontare a 780 euro. Quando da Isee nullo si passa alle classi superiori, invece, si ipotizza una distribuzione normale per cui il reddito medio annuo è rispettivamente 1.500, 4.500 e 7500 euro e quindi il reddito mensile 125, 375 e 625. Il sussidio va a coprire la differenza tra reddito e soglia massima per ogni classe.

Non si tratta della prima simulazione dello Svimez sull’argomento. Da quella precedente, a livello nazionale, emergeva che il costo complessivo della misura sarebbe di circa 15-16 miliardi. In manovra i miliardi stanziati sono 8, al netto di un miliardo per i centri per l’impiego. I conti, insomma, almeno secondo i calcoli dello Svimez, per il momento sembrano non tornare.

In Sicilia

La Sicilia è la seconda regione, dopo la Campania (391.300 beneficiari stimati), per numero di nuclei familiari richiedenti, che dovrebbero accedere al reddito di cittadinanza: si parla di 342.800. persone.

Per quanto riguarda le province siciliane, è Palermo la capofila per potenziali richiedenti: nel capoluogo le famiglie stimate sono 100.800. A seguire, Catania, con un dato pari a 80.300 nuclei familiari.  Poi Messina con 33.200 nuclei potenzialmente richiedenti, e Agrigento, a quota 27.900, Trapani con 26.900, Siracusa con 24.800 e Caltanissetta con 21.400. In coda a questa particolare classifica, Ragusa con 16.800 potenziali richiedenti il reddito di cittadinanza, ed Enna, fanalino di coda con 10.500 nuclei familiari.

LEGGI ANCHE

Reddito di cittadinanza, ecco chi lo chiederà in Sicilia

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Relazione Antimafia regionale all’Ars, Cracolici: “L’obiettivo è far sentire il fiato sul collo a Cosa Nostra” CLICCA PER IL VIDEO

Il presidente della commissione Antimafia siciliana, Antonello Cracolici, ha presentato all’Ars la relazione sull’attività della commissione a un anno dal suo insediamento

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.