Condividi
L'avviso

Regione istituisce i Centri per la famiglia, Albano: “Preveniamo il disagio giovanile e favoriamo la socialità”

venerdì 27 Ottobre 2023
Nuccia Albano

Offrire servizi integrati alle famiglie siciliane, supportandole nelle attività quotidiane e favorendo la socialità. L’assessorato della Famiglia, delle politiche sociali e del lavoro della Regione Siciliana ha pubblicato un avviso (consultabile a questo link) per l’avvio dei Centri per la famiglia. Le risorse finanziarie ammontano a 720 mila euro e ad ogni proposta progettuale potrà essere assegnato un contributo massimo di 80 mila euro.

L’avviso è rivolto ai distretti socio-sanitari con capifila i capoluoghi di provincia. “I centri – ha detto l’assessore Nuccia Albano – sono concepiti per consentire alle famiglie di fare rete le une con le altre e con l’intera comunità locale. Nella società odierna rivestono una grande importanza, soprattutto perché luoghi dove poter assistere chi risiede in zone più difficili e svantaggiate. Il governo Schifani è impegnato con diversi interventi a sostegno della famiglia, con particolare attenzione ai giovanissimi. Alcune funzioni dei Centri sono volte, infatti, alla prevenzione e al contrasto al disagio giovanile, alla povertà educativa, alla dispersione scolastica e al bullismo e cyberbullismo”.

Le nuove strutture offrono servizi integrati per tutto il nucleo familiare e hanno l’obiettivo di favorire la crescita personale in un contesto di socializzazione e di creare nuove occasioni di condivisione. All’interno, viene fornito anche supporto nelle attività quotidiane, nella gestione delle relazioni nel tempo libero e rappresentano un’opportunità territoriale importante in quanto luoghi aperti alla comunità e inclusivi, dove incontrare esperti e professionisti pronti ad ascoltare le esigenze e a facilitare l’accesso ai servizi.

Le proposte progettuali, che dovranno avere una durata massima di 18 mesi, potranno essere presentate in forma singola o in partenariato con altri enti pubblici o privati sul territorio regionale. La documentazione deve essere inviata tramite Pec entro il 17 novembre prossimo all’indirizzo dipartimento.famiglia@certmail.regione.sicilia.it.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.