Condividi

Roma congela progetti per 300 milioni da realizzare nelle periferie siciliane

lunedì 3 Settembre 2018

“Le periferie urbane delle grandi citta’ siciliane sono fra le piu’ pesantemente colpite dal previsto blocco del bando per le periferie, votato nell’ambito del cosiddetto ‘Milleproroghe’. Un danno complessivo che supera certamente i 300 milioni di euro, se si tiene conto delle risorse aggiuntive pubbliche e private che tutti gli enti coinvolti avevano gia’ reperito e messo a disposizione. Solo a Palermo ad esempio, il progetto RUIS per la riqualificazione urbana e la sicurezza, prevede complessivamente 50 interventi per oltre 180 milioni”. Lo ha dichiarato il sindaco di Palermo e presidente di Anci Sicilia Leoluca Orlando.

“Ma e’ un danno che colpisce in modo indiscriminato le tre aree metropolitane di Palermo, Catania e Messina – aggiunge – e le citta’ di Enna, Caltanissetta, Agrigento, Ragusa, Siracusa e Trapani. Se davvero “prima gli italiani” viene da chiedersi, “quali italiani?!” Certamente non quelli che vivono nelle periferie delle grandi citta’! Per questo i sindaci siciliani e l’ANCI Sicilia fanno propria la battaglia di ANCI nazionale perche’ si giunga alla revoca di questa norma e perche’ piu’ in generale su tutto quanto riguarda gli interventi per e con i comuni, vi sia un dialogo e una concertanzione fra Governo, Parlamento ed enti locali e non provvedimenti calati dall’alto”.

“Il blocco del bando per le periferie, voluto dal governo nazionale, e’ un duro colpo per le citta’ italiane – sottolinea Paolo Caracausi, vicesegretario di Idv Sicilia e componente del Direttivo dell’Anci Nazionalee in particolar modo per quelle siciliane: uno schiaffo a quelle realta’ che avevano gia’ preparato i progetti e che attendevano di avviare i lavori per dare un nuovo volto alle periferie urbane. Daremo battaglia, insieme all’Anci, per protestare contro questa vergognosa decisione”.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
BarSicilia

Bar Sicilia, Elena Pagana: “Parco dell’Etna e riserve, ecco cosa stiamo facendo per l’ambiente” CLICCA PER IL VIDEO

Dalle politiche per la fruizione dei parchi alle attività dell’Arpa fino alla pianificazione, ospite di Bar Sicilia è l’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente Elena Pagana

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.