Condividi

Dissesto idrogeologico, in Sicilia 44 milioni per venti interventi. Ecco dove

martedì 29 Gennaio 2019
dissesto-idrogeologico
Contrasto al dissesto idrogeologico

Oltre 44 milioni di euro destinati a 20 interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico nella Regione Siciliana. È l’ammontare delle risorse destinate all’isola attraverso gli atti integrativi agli accordi di programma sottoscritti con il Ministero dell’Ambiente.

Risorse immediatamente disponibili – ha affermato il Ministro dell’Ambiente Sergio Costaper progetti già cantierabili, a dimostrazione che vogliamo agire non seguendo la logica dell’emergenza, ma attivandoci in maniera seria e concreta sulla prevenzione del rischio“. Si tratta, per la Regione Siciliana, di venti interventi finanziati a valere sulle risorse del suddetto Piano Operativo FSC 2014/2020.

Nel dettaglio, sono undici gli interventi nella provincia di Messina: 2,41 milioni Montalbano Elicona, per il consolidamento del centro abitato della Frazione Santa Maria; 1,8 milioni a Raccuja per consolidamento abitato Fossochiodo; 2,27 milioni a San Teodoro, per il consolidamento della zona a valle della via degli Angeli; due milioni a Castelmola, per il completamento-consolidamento del costone roccioso a valle del centro abitato Cuculunazzo-Sottoporta; tre milioni a Messina per il progetto di manutenzione della barriere frangiflutti esistenti; due milioni a Militello Rosmarino per il consolidamento all’interno del centro abitato in Contrada Ramisi; 1,5 milioni al comune di Itala, per il consolidamento e regimentazione idraulica dell’area in frana in località Casaleddu;

Sempre in provincia di Messina, 1,9 milioni a Fiumedinisi, per il consolidamento a Monte del centro abitato contrada Fontana; 2,7 milioni a Frazzanò, per il consolidamento della zona R4 a monte della via Libertà nel centro urbano di Frazzanò II stralcio; 2,32 milioni a Frazzanò per il consolidamento della zona R4 a monte della via Libertà nel centro di Frazzanò I stralcio; 1,17 milioni a Capri Leone, per i lavori di consolidamento del versante occidentale a salvaguardia del centro abitato Torrente Paliace.

Nella provincia di Catania, 2,4 milioni sono destinati al comune di Palagonia, per il completamento dell’intervento di consolidamento e miglioramento sismico della sede dell’U.T.C. Due gli interventi nella provincia di Enna: 1,31 milioni ad Agira, per il consolidamento e messa in sicurezza della periferia meridionale del centro abitato e 1 milione, sempre ad Agira, per la messa in sicurezza del quartiere S.Maria.

Due gli interventi nel Palermitano: 1,49 milioni a Petralia Soprana versante sud-ovest del centro abitato; 398mila euro a Baucina per il consolidamento del cimitero comunale. Due gli interventi in provincia di Agrigento: 8,98 milioni per Raffadali, per l’eliminazione del rischio idrogeologico a difesa del rione Barca; 3,5 milioni a Sant’Angelo Muxaro, per il consolidamento del costone roccioso.

A Caltanissetta, comune di Marianopoli, 945mila euro per lavori di consolidamento nella zona Case Agricole. Nel Siracusano, a Ferla, 1,2 milioni per la Contrada Macello.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Europee, la diretta in studio: analisi, ospiti e commenti CLICCA PER IL VIDEO

Dagli studi de ilSicilia.it le prime riflessioni sulle elezioni europee

BarSicilia

Bar Sicilia dal ‘Vittorio Morace’ di Liberty Lines, Cotella: “Ecco il primo ibrido al mondo”

I lettori de ilSicilia.it possono godersi in quest’anteprima le novità dell’imbarcazione chiamata a collegare i mari e i viaggiatori di Sicilia, in particolare tra Trapani e le Egadi

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.