Condividi

Scuola Okkupata, ancora proteste degli studenti contro le politiche di Renzi (VIDEO)

giovedì 24 Novembre 2016
Continuano le occupazioni nelle scuole di Palermo. Stamattina gli studenti del liceo socio psico-pedagogico Regina Margherita hanno occupato il plesso della centrale sita a Piazza Santissimo Salvatore in centro storico.
Si tratta del secondo istituto superiore occupato dagli studenti, dopo il nautico ” Gioeni di Trabia“, dopo la manifestazione del 17 novembre in occasione della giornata internazionale dello studente.
“In questo modo, con l’occupazione di oggi – afferma Simona Pezzella del collettivo del Regina Margherita -, vogliamo esprimere ancora una volta il nostro no deciso al governo Renzi nella sua totalità, il nostro no alla riforma della Buona Scuola e delle politiche di sfruttamento e profitto portate avanti dallo stesso governo Renzi; a partire dall’alternanza scuola-lavoro, che vede gli studenti impegnati a lavorare totalmente a titolo gratuito“.
“La maggior parte delle scuole palermitane rischia di cadere a pezzi – continua Francesco Cigna, rappresentante di Istituto -. Vista la progressiva privatizzazione della scuola non esiste nessuna mediazione. Da qui, e molto altro, l’occupazione di oggi vuole, come ogni anno, lanciare un forte messaggio di dissenso alle politiche che vanno a svantaggio degli studenti e del mondo della formazione in generale”.
“Invitiamo tutte le scuole di Palermo – conclude Cigna – a partecipare all’assemblea che si terrà venerdì 25 alle ore 16, nella centrale del Regina Margherita, per coordinare insieme tutte le lotte studentesche“.

Un insospettabile assist agli studenti palermitani arriva da Alessandro Pagano, ex assessore regionale dei governi firmati Cuffaro e ora deputato salviniano. Per Pagano “Le scuole a Palermo cadono a pezzi. La protesta dei presidi e dei dirigenti scolastici del capoluogo siciliano, come riportano le cronache è  eloquente. Ma in tutta la regione è così’, dalla provincia di Catania a quella di Messina, passando per gli istituti dell’entroterra”. Pagano annuncia una interrogazione alla Presidenza del Consiglio e al Miur per saper “cosa è stato fatto in questi anni con i fondi stanziati per la sicurezza nelle scuole, risorse arrivate solo in parte a quelle annunciate e in ritardo. Quali interventi sono stati eseguiti e dove”.
Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Relazione Antimafia regionale all’Ars, Cracolici: “L’obiettivo è far sentire il fiato sul collo a Cosa Nostra” CLICCA PER IL VIDEO

Il presidente della commissione Antimafia siciliana, Antonello Cracolici, ha presentato all’Ars la relazione sull’attività della commissione a un anno dal suo insediamento

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.