Condividi
realizzato da Arthesia APS

Sicilia, al via “Io dico No!”: progetto per il contrasto alle dipendenze patologiche

lunedì 17 Aprile 2023

Al via il progetto “Io dico No!” per il contrasto alle dipendenze, con particolare attenzione alla ludopatia, realizzato dall’associazione Arthesia APS con il contributo della Regione Siciliana Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro nell’ambito dell’avviso pubblico indetto con il DDG 976 del 22/07/2022.

Il progetto, di diffusione regionale, nasce con l’obiettivo di informare giovani e meno giovani sui rischi connessi a tutte le dipendenze patologiche, incluse quelle comportamentali, pieghe sociali oggi sempre più diffuse soprattutto tra i giovani.

L’idea coinvolge diversi enti pubblici e del terzo settore di tutte le nuove province siciliane, con particolare attenzione ai Comuni che presentano una maggiore incidenza dei fenomeni della ludopatia. Durante la fase di progettazione sono stati individuati, nello specifico, Palermo, Monreale, Casteldaccia, Gangi, Alimena, Camporeale, Riposto, Milena e Carini.

La durata prevista delle azioni del progetto è di dodici mesi. Il primo ‘appuntamento’ con ‘Io dico No!’ sarà un contest online per la scelta del logo del progetto, lanciato sulla pagina facebook @Progetto IO DICO NO, sondaggio per il quale è possibile esprimere la propria preferenza fino alle ore 24 di domenica 23 aprile. Seguirà una tavola rotonda che coinvolgerà gli attori che a vario titolo si occupano di dipendenze per analizzare i temi oggetto dell’azione e ricercare nuove soluzioni delle problematiche individuate dal progetto.

Tra le altre attività, inoltre, è prevista la realizzazione di una ventina di incontri di animazione e a tema ludico-ricreativo nei comuni individuati, con il coinvolgimento di gruppi di cittadini, sia di giovane età che di anziani. Tali eventi di attrazione, saranno resi in collaborazione con istituzioni pubbliche e private che si occupano di promozione della salute e del benessere e saranno oggetto di momenti informativi e di approfondimento sulla tematica oggetto dell’azione con l’obiettivo di coinvolgere la collettività alla riflessione collettiva ma anche personale sui rischi connessi a tutte le forme di dipendenza.

Ma le attività del progetto ‘Io dico no!’ non si fermano qui. Sarà infatti promosso un concorso di idee per realizzare una campagna di sensibilizzazione contro i comportamenti a rischio: i giovani saranno chiamati a proporre messaggi e prodotti multimediali e artistici realizzati per sensibilizzare e contrastare efficacemente i comportamenti a rischio. Gli elaborati selezionati saranno premiati è diffusi sui social del progetto, con un duplice obiettivo: valorizzare il lavoro portato avanti con le scuole sul tema del contrasto alle dipendenze e, al contempo, rendere i giovani destinatari delle attività della campagna anche soggetti attivi nella diffusione di messaggi destinati a tutta la comunità.

Il progetto prevede a chiusura una conferenza finale di presentazione dei risultati raggiunti e dei prodotti realizzati.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Bar Sicilia a Torre del Faro (ME): “Ecco il Ponte che verrà” CLICCA PER IL VIDEO

Maurizio Scaglione e Giuseppe Bianca con Bar Sicilia sono a Torre del Faro dove, insieme al presidente dell’ordine degli architetti Giuseppe Falzea e un altro tecnico messinese, l’ingegnere Peppe Palamara, illustrano tutto quello che verrà per quanto riguarda la parte tecnica e le premesse logistiche sui luoghi nella vicenda che riguarda il ponte sullo Stretto…

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.