Condividi

Stazione di Taormina, il sindaco di Giardini avvia l’azione legale contro Rfi

venerdì 26 Aprile 2019
Nello Lo Turco
Nello Lo Turco

Non è la prima volta che le Ferrovie dello Stato provano a cancellare il nome della nostra città. A questo punto intraprenderemo un’azione legale”. Lo ha dichiarato il sindaco di Giardini Naxos, Nello Lo Turco che così preannuncia dunque ufficialmente l’avvio di una causa da parte del Comune naxiota sull’avvenuta scomparsa del nome di Giardini dai display e le segnalazione elettroniche che riguardano le stazioni italiane.

La stazione di Taormina-Giardini è diventata soltanto “stazione di Taormina”, come quanto già evidenziato anche dal presidente del Consiglio comunale, Danilo Bevacqua, e a questo punto la seconda stazione turistica siciliana non ci sta. Il caso sta per finire in Parlamento con un’interrogazione già predisposta dalla senatrice siciliana di FI, Urania Papatheu, e ora Lo Turco conferma che il Comune di Giardini si sta muovendo avviando le vie legali.

Non sappiamo se sia stata una decisione di Rfi, di Trenitalia o di chi altroafferma Lo Turco – e non si comprende nemmeno se questa improvvisa scomparsa del nome di Giardini dalla nostra attuale stazione sia ricollegabile in qualche modo al discorso del futuro progetto per il raddoppio ferroviario, ma tutto questo lo accerterà chi di dovuto. Per quanto ci riguarda non consentiremo che la Città di Giardini subisca questo danno di immagine, che è anche e soprattutto un danno economico per il nostro territorio. Purtroppo è una storia che si ripete”.

“Giardini – continua Lo Turco – era già scomparsa dalla segnaletica della nostra stazione qualche anno fa ed ero stato costretto ad intervenire per risolvere anche in quel caso la problematica. Adesso non rimane molto spazio all’interpretazione, c’è da far luce sulla situazione e quindi mi sto già muovendo affinché venga avviata dal nostro ente un’azione legale”.

Lo Turco potrebbe affrontare il caso già nelle prossime ore con l’avvocato Antonio Catalioto, esperto del sindaco e legale di fiducia dell’ente, al quale è già stato affidato il ricorso presentato al Tar del Lazio nell’altra contesa con Rfi, in quel caso avverso all’iter della conferenza dei servizi sul raddoppio ferroviario, dalla quale Giardini Naxos inizialmente era rimasta esclusa.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, estate tutta da vivere a Giardini Naxos: turismo, eventi, cultura, arte CLICCA PER IL VIDEO

Con gli assessori comunali di Giardini Naxos Fulvia Toscano e Ferdinando Croce scopriamo sorprese ed eventi di un’estate da boom di turisti

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.