Condividi

Terrasini, “Carretto – Icona dell’Identità siciliana” chiude la prima edizione, Samonà: “Ora ambire al riconoscimento Unesco”

martedì 6 Luglio 2021

Si è conclusa al Museo d’Aumale di Terrasini la prima edizione della manifestazione regionale “Carretto – Icona dell’Identità siciliana” che ha visto, tra le altre iniziative, anche la sottoscrizione di un protocollo d’intesa, “Il Patto del Carretto”, che ha visto concordi in qualità di firmatari, il Direttore del Polo regionale Museo Riso di Palermo Luigi Biondo, il Sindaco di Terrasini Giosuè Maniaci, il Sindaco di Aci Sant’Antonio Santo Orazio Caruso e Domenico Targia, promotore del Progetto e oggi Direttore del Parco Archeologico di Tindari.

Il Patto si propone di valorizzare e approfondire i temi relativi alla produzione artigianale e alla tutela delle maestranze che operano nell’ambito della produzione del Carretto Siciliano, facendosi custodi delle arti che vi orbitano intorno e proponendolo, insieme al teatro dell‘Opera dei Pupi, come espressione connotante la tradizione popolare della Sicilia.

Questa prima edizione – sottolinea l’assessore dei Beni Culturali e dell’Identità siciliana, Alberto Samonà si propone l’obiettivo di restituire un posto in primo piano al carretto siciliano, non solo mezzo di trasporto ma strumento di trasmissione di arte e cultura, icona di una tradizione che attraverso il carretto ci restituisce un’immagine della Sicilia in cui confluiscono numerosi elementi culturali che vanno salvaguardati. Importante, a tal fine – evidenzia l’Assessore Samonà – aver reso possibile un accordo di collaborazione tra le diverse realtà siciliane che testimoniano ancora oggi la valenza artistica e artigianale del carretto, sia in relazione alle maestranze impegnate, che per il valore di primo strumento di comunicazione che il carretto ha svolto nel tempo. Dopo l’iscrizione al Registro delle Eredità Immateriali della Regione, avvenuto pochi mesi fa, oggi dobbiamo ambire, tutti insieme, al riconoscimento da parte dell’UNESCO del Carretto siciliano come bene immateriale da iscrivere nel registro del Patrimonio Unesco”.

Durante la manifestazione è stato assegnato anche il “Premio Identità Siciliana” a tre figure simbolo: Nerina Chiarenza, premio alla Carriera per la straordinaria attività come pittrice storica dei carretti, Angelo Sicilia, per l’innovazione e la ricerca di una nuova identità nell’Opera dei Pupi siciliani, a Nina Giambona per l’innovazione, la ricerca e la diffusione del Carretto siciliano.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Da donna Sarina c’è Nino Alibrandi (Cisl), il sindacalista operaio figlio di vittima di mafia: “Messina ha perso la memoria” CLICCA PER IL VIDEO

Il segretario generale della Cisl di Messina si racconta a donna Sarina. Nato in periferia, operaio metalmeccanico, il papà è stato ucciso della mafia

BarSicilia

Bar Sicilia, Raoul Russo zittisce il pettegolezzo: “Matrimonio solido tra FdI e Schifani” CLICCA PER IL VIDEO

Partito da Roma, arriva a Bar Sicilia Raoul Russo, intervistato da Maurizio Scaglione e Maria Calabrese. Il senatore palermitano, che siede tra le fila del partito di Giorgia Meloni, è stato nominato come componente della Commissione bicamerale Antimafia.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.