Condividi

Trasporti, l’assessore Falcone elogia le ferrovie siciliane: “Inversione di tendenza rispetto al passato”

martedì 4 Febbraio 2020
ferrovie

L’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone, evidenziando i risultati raggiunti negli ultimi 24 mesi dal Governo Musumeci, rilancia la battaglia sull’upgrade dei servizi dei treni in Sicilia.

Ci dispiace che il rapporto Pendolaria di Legambiente non metta in evidenza i risultati raggiunti fra 2018 e 2019 per quanto riguarda il rilancio del trasporto ferroviario in Sicilia, bensì restituisca una fotografia vecchia e non soddisfacente del servizio“.

Marco Falcone
Marco Falcone

Questi due anni – prosegue Falcone – sono stati quelli dell’inversione di tendenza, sebbene la strada da recuperare sia ancora tanta. Sulle infrastrutture, ad esempio, vale la pena ricordare la riapertura del nodo Passante di Palermo, chiuso da oltre quattro anni; la riapertura della Caltagirone-Catania, chiusa da oltre due anni; l’ammodernamento della Catania-Siracusa con l’adeguamento di quattro stazione (Lentini, Lentini dir, Brucoli e Agnone); l’avvio dei primi 40 chilometri del raddoppio ferroviario Catania-Palermo; l’avvio dei lavori sulla Cefalù Ogliastrillo-Castelbuono e ancora, la costruzione della stazione Capaci e della fermata Fontanarossa all’aeroporto di Catania che, entro l’anno, porterà per la prima volta i treni allo scalo etneo“.

Falcone si sposta poi sul piano dei numeri: “Abbiamo registrato nel 2010 l’aumento di oltre un milione e 200mila passeggeri, pari al 13 per cento, cioè il doppio del trend nazionale che si ferma a circa il 7 per cento. Quest’anno il saldo sta rimanendo positivo, e infatti nel solo mese di gennaio abbiamo rilevato circa 100mila passeggeri in più. Sul piano di puntualità e disservizi, a fronte di penali di soli 41mila nel 2017, nel 2018 abbiamo applicato sanzioni per oltre un milione e 500mila euro, soldi che stiamo reinvestendo negli sconti sulle tratte più disagiate – Palermo-Trapani, Modica-Caltanissetta e Catania-Caltagirone – e nei treni speciali per gli eventi come il Carnevale di Acireale, la festa del Mandorlo in fiore, l’Infiorata di Noto, per citarne alcuni“.

Infine, per quanto riguarda il miglioramento degli standard qualitativi a bordo, ricordiamo l’entrata in servizio in Sicilia dei cinque nuovi treni “Pop”, prima regione in Italia dove avviene, e il certificato miglioramento sulla puntualità. Sono questi – conclude Falcone – i meriti che, come Governo Musumeci, rivendichiamo“.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Cateno De Luca si racconta a Donna Sarina: “Sono andato nell’aldilà e sono tornato” CLICCA PER IL VIDEO

Ospite della prima puntata del format web de ilsicilia.it “Donna Sarina” è Cateno De Luca, ex sindaco di Messina e leader dell’opposizione

BarSicilia

A Bar Sicilia, Nuccia Albano: “Al fianco dei deboli. Rdc? Siciliani chiedono lavoro”

E’ Nuccia Albano, assessore regionale alla Famiglia, Politiche Sociale e Lavoro, l’ospite della puntata numero 224 di Bar Sicilia. Intervistata da Maurizio Scaglione e Marianna Grillo, l’esponente della Dc ha fatto il punto sulle iniziative del Governo a sostegno dei disabili, delle vittime di violenza ma anche sugli interventi a sostegno dell’occupazione

La Buona Salute

La Buona Salute 61° puntata: Cancer Center

La 61^ puntata de La Buona Salute è dedicata al Cancer Center presso l’ARNAS Garibaldi di Catania, con nuovi spazi e tecnologia all’avanguardia per migliorare le prestazioni per i pazienti oncologici

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.