Condividi

Ultime dalla politica siciliana

giovedì 8 Giugno 2017
Maurizio Scaglione

ars

Voi penserete, finalmente qualche legge che dia un taglio pesante alla burocrazia regionale che è uno dei più grandi mali che affligge il nostro sistema imprenditoriale. Oppure, che al governo regionale si sono messi d’accordo sul sistema rifiuti e così, i cittadini siciliani ed i turisti non dovranno camminare per le strade con le mollette al naso. O forse ancora, ecco ci sono, hanno elaborato una serie di nuove norme e agevolazioni per facilitare l’accesso al mondo del lavoro per giovani e meno giovani, considerata l’alta disoccupazione, triste primato che vantiamo in Sicilia. 

Dimenticatevelo, assolutamente no!

Le cronache ci raccontano dell’assessore Pistorio che sparla del Presidente Crocetta e della sua vita privata, del Presidente Crocetta che manda a quel paese Pistorio dicendo che si deve dimettere, quest’ultimo che non vuole perdere il posto che si scusa e si pente per sua colpa, sua massima colpa. Quell’altro sulle sue, che dice “ci penserò, però si scusò in ritardo” come i treni siciliani. Insomma, entrambi il posto non vogliono rischiare di perderlo.

Poi leggiamo di Rolex presi e restituiti con dubbia puntualità, che non si addice alla marca. 

Di segretari regionali particolari, in verità molto particolari, che entrano in inchieste per corruzione e poi si scoprono gestori di piccolezze per amichetti e amichette. 

Apprendiamo e ce ne faremo una ragione, che all’Assemblea regionale tutti i capigruppo coinvolti nel caso spese pazze sono stati assolti… buon per loro, e fanculo per chi, malpensante, credeva in un diverso uso del denaro pubblico.

Interessanti i nuovi volti che commentano le prossime elezioni comunali.

Il giovane e puro Claudio Martelli, il redivivo Diego Cammarata, l’emergente Raffaele Lombardo, addirittura dall’estero il già Ministro dell’Economia del primo governo Tzipras, Yanis Varoufakis, nonché l’eterno Silvio Berlusconi.

Chiudo con una grande e rasserenante notizia per tutti i siciliani: dopo lunghi… quattro anni e sei mesi, i nostri deputati all’Assemblea regionale siciliana hanno maturato il diritto alla pensione. 

Poca ironia e poche chiacchiere, hanno lavorato come pochi, hanno prodotto come pochi, hanno faticato come pochi, saranno ricordati come pochi!

Alleluia, finalmente una notizia di politica.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, arriva il villaggio contadino e “sparisce” il Politeama: è questa la Capitale della Cultura? CLICCA PER IL VIDEO

Ma spieghiamo meglio. Provate a scendere da via Paternostro, angolo via Garzilli: davanti a voi vedrete un muro talmente alto di materiale accatastato, da non riuscire a distinguere più il Politeama

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.