Condividi

Università: vertice dell’assessore Lagalla con gli Ersu siciliani

venerdì 31 Gennaio 2020

Si è svolto presso l’assessorato regionale dell’Istruzione e formazione professionale, alla presenza dell’assessore Roberto Lagalla e dei suoi uffici dirigenziali, un incontro dei presidenti degli Ersu siciliani.

Erano presenti i vertici,  di recente nominati, degli enti di Palermo (Giuseppe Di Miceli), Enna (Livio Cardaci) e Messina (Pierangelo Grimaudo),  nonchè il direttore della sede di Catania (Valerio Caltagirone).

Nel corso della riunione, si è convenuto sulla opportunità di adottare comuni e coordinate politiche a tutela del diritto allo studio, con l’obiettivo di elevare il livello dei servizi e delle prestazioni in favore degli studenti di università, accademie e conservatori musicali della Sicilia.

In particolare, il dibattito si è focalizzato sulle possibili iniziative da attuare, a breve, medio e lungo termine, in materia di residenzialità universitaria, per garantire più ampia disponibilità di posti letto e migliorare lo standard di efficienza delle prestazioni.

È stata, altresì, affrontata l’esigenza di adottare condivisi regolamenti di funzionamento degli enti e  gestione del personale, anche alla luce della recente Legge di riforma del diritto allo studio che impone uniformità di servizi  sull’intero territorio regionale.

Con specifico riferimento alle sedi di Palermo e Catania che, diversamente da Enna e Messina, non riescono a coprire l’intero fabbisogno di borse di studio destinate agli studenti risultati idonei in graduatoria, l’assessore ha sollecitato i presidenti a formulare, con i rispettivi consigli di amministrazione, sostenibili ipotesi per l’allargamento della platea dei beneficiari, partendo dalla razionalizzazione delle spese correnti, dalla fissazione di costi standard per l’acquisto di beni e servizi e dall’eventuale adozione dell’istituto del prestito d’onore, con l’intento di mettere maggiori risorse a disposizione degli studenti, ferma restando la confermata volontà del governo regionale di produrre ogni sforzo per il superamento delle residue difficoltà.

Infine, speciale attenzione è stata riservata ai programmi di edilizia residenziale, prendendo in considerazione tempi, modalità e risorse necessarie per realizzare opere di riqualificazione delle attuali residenze e di stabile  incremento delle strutture ricettive, in considerazione della crescente domanda da parte degli studenti e delle richieste collegate alle esigenze di tutela dei giovani portatori di disabilità e di copertura delle iniziative di mobilità internazionale delle università siciliane.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, estate tutta da vivere a Giardini Naxos: turismo, eventi, cultura, arte CLICCA PER IL VIDEO

Con gli assessori comunali di Giardini Naxos Fulvia Toscano e Ferdinando Croce scopriamo sorprese ed eventi di un’estate da boom di turisti

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.