Condividi

Almaviva Palermo, scade il termine per i lavoratori Asu, Ferrandelli: “Orlando non passa mai ai fatti”

venerdì 30 Novembre 2018
fabrizio-ferrandelli
Fabrizio Ferrandelli

Scade oggi, venerdì 30 novembre, il termine previsto dal dipartimento al lavoro affinché gli enti locali comunichino la disponibilità ad accogliere a costo zero, in quanto a carico della regione, i lavoratori Asu in esubero presso Almaviva.

Il Comune di Palermo, che non ha mai perso occasione, a parole, di dire quanto sia impegnato nella risoluzione della vertenza e che ha sempre presenziato ai tavoli con la ciliegina assessore Marano, ha formalizzato al tavolo il proprio diniego. Orlando è l’uomo che dalle parole non passa mai ai fatti“, afferma il leader de I Coraggiosi Fabrizio Ferrandelli durante la seduta in consiglio.

Parliamo di personale a costo zero, richiesto da diversi comuni dell’area metropolitana, altamente qualificato, professionalizzato e abituato a gestire servizi alla cittadinanza. Un patrimonio importante per un Comune che avrebbe potuto, tramite il loro impegno di call center negli uffici, facilitare l’accesso ai servizi e alle informazioni da parte dei cittadini“.

Questa decisione – conclude Ferrandelli – mette a rischio tutta la procedura di chiusura della vertenza per oltre 600 lavoratori, perché la non definizione complessiva dell’assorbimento del personale pregiudica le posizioni complessive degli altri facendo saltare tutto. Io lo trovo scandaloso, irresponsabile, ingiusto verso una generazione, la mia, altamente formata e che si aspetta una mano d’aiuto oggi e non una passerella domani”.

La replica dell’assessore Giovanna Marano

Sono molto stupita dalle parole del consigliere Ferrandelli, circa la vicenda di Almaviva e la dichiarata indisponibilità del Comune ad inserire nel proprio bacino alcune (6 o 7) unità di personale ASU in esubero presso Almaviva“. Così l’assessore comunale di Palermo, Giovanna Marano, che aggiunge: “Innanzitutto sono stupita perchè l’argomento è stato oggi ampiamente chiarito in consiglio comunale, ma forse lo stesso Ferrandelli si era momentaneamente allontanato dall’Aula.

Nel merito della vicenda, come appunto spiegato in Consiglio comunale, il personale ASU di Almaviva potrebbe godere di un sussidio per alcuni anni e dovrebbe poi transitare con contratto a tempo indeterminato al Comune. Tale operazione, che, ripeto, riguarda non più di 7 persone, bloccherebbe di fatto la stabilizzazione e l’aumento di ore contrattuali per centinaia di lavoratori del Comune.

Ferrandelli sa bene o dovrebbe sapere bene che il Comune ha già avviato il processo di stabilizzazione e questo, anche per i vincoli imposti dalla normativa nazionale, non prevede deroghe di alcun tipo. Spero e non credo che il Consigliere Ferrandelli voglia bloccare un percorso di stabilizzazione che riguarda centinaia di dipendenti comunali“.

La replica del consigliere Ferrandelli

E’ prontamente arrivata la contro risposta del consigliere comunale Fabrizio Ferrandelli: “La Marano confonde gli Asu Almaviva con i lavoratori ex Lsu e part time del Comune di Palermo. Forse farebbe bene a lasciare la delega lavoro dopo questo scivolone.

Il personale Asu in carico ad Almaviva e di cui si chiede il transito a costo zero presso gli enti locali hanno natura giuridica totalmente differente rispetto ai dipendenti part time del comune di Palermo. Dipendenti su cui si è iniziato il processo di stabilizzazione proprio grazie a me nel 2008 tramite scioperi, interlocuzioni con il governo nazionale e con relativi atti di consiglio comunale.

Alla impreparazione della Marano si aggiunge anche la mistificazione politica, ma non è così che si occultano le responsabilità. Basta uno sguardo veloce alla L.R. 5/2014 art. 30 e alla nota del dipartimento regionale del lavoro per smascherare l’amministrazione. Piuttosto procedano in maniera tempestiva a predisporre le procedure di stabilizzazione, ricordandosi che se non fosse stato per il senso di responsabilità delle opposizioni che stanno accelerando il voto sui bilanci tardivi e commissariati presentati dalla giunta, avrebbero lasciato a casa per sempre oltre 600 persone del Comune di Palermo. – questa la dura e secca replica del capo dell’opposizione Fabrizio Ferrandelli alle parole dell’assessore Marano“.

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, Settecannoli e riqualificazione della Costa Sud: tra speranze, progetti, degrado e impegno civico CLICCA PER IL VIDEO

Nuova tappa del viaggio de ilSicilia.it tra i quartieri di Palermo alla rubrica “La città chiama…”. Questa volta è il turno di Settecannoli, nella seconda circoscrizione, in cui ricade il lungomare della Costa Sud di Palermo. L’intervista a Sergio Oliva.

BarSicilia

Bar Sicilia, Turano: “Trapani rivendichi l’orgoglio di esprimere i suoi rappresentanti” CLICCA PER IL VIDEO

L’assessore regionale all’Istruzione e alla Formazione professionale a tutto campo a Bar Sicilia

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.