Condividi
Lo studio

Anche i cercopitechi hanno regole sociali differenti e durature nel tempo

lunedì 8 Gennaio 2024

In diverse comunità le persone seguono abitudini sociali diverse. Ad esempio, in alcuni posti è normale salutare ogni persona che incontri per strada, mentre in altri potrebbe essere considerato strano. Queste differenze sociali non riguardano solo gli umani ma si estendono anche ai cercopitechi verdi (Chlorocebus pygerythrus). A suggerirlo, uno studio di lungo termine pubblicato sulla rivista iScience. I ricercatori, guidati da Elena Kerjean dell’ Università di Losanna in Svizzera e Paul Sabatier dell’Università di Tolosa in Francia, hanno osservato che i cercopitechi mantengono le loro tradizioni comportamentali per ben 9 anni. In altre parole, seguono regole sociali che rimangono stabili nel tempo.

Queste differenze influenzano l'”atmosfera sociale” del gruppo, e sembra che vengano tramandate di generazione in generazione attraverso l’apprendimento sociale. In modo interessante, hanno anche scoperto che i maschi che si disperdono si adattano rapidamente allo stile sociale del loro nuovo gruppo, suggerendo che potrebbero sperimentare una sorta di conformità sociale guidata dalla pressione dei compagni. L’analisi ha coinvolto oltre 84.000 interazioni sociali tra quasi 250 individui di cercopitechi raccolte in nove anni in tre gruppi vicini.

La sorpresa è stata scoprire che un gruppo, chiamato Ankhase (AK), mostrava comportamenti più affettuosi rispetto agli altri due gruppi.

“In un gruppo – AK – abbiamo notato che gli individui mostrano significativamente più comportamenti affettivi rispetto agli altri due gruppi, e questa differenza è rimasta stabile nel corso dei 9 anni di studio,” spiega Kerjean. Il gruppo AK non solo era più socievole degli altri due, ma anche lo scambio di grooming (leccarsi reciprocamente) era più equo. Quando una scimmia faceva la toeletta a un’altra, questa tendeva a ricambiare il favore.

Di conseguenza, il grooming veniva scambiato in modo più giusto nel gruppo AK rispetto agli altri due gruppi. Inoltre, sei maschi che si sono trasferiti da un gruppo all’altro hanno adattato le loro interazioni sociali per meglio inserirsi nei nuovi gruppi. Questi cambiamenti sono stati osservati anche in entrambe le direzioni.

Uscendo dal gruppo AK, i maschi diventavano meno socievoli e meno propensi a leccarsi reciprocamente. Mentre i maschi che lasciavano uno dei gruppi meno sociali per AK mostravano esattamente la tendenza opposta. Questi risultati mostrano che i gruppi di cercopitechi non solo hanno tradizioni sociali diverse, ma che queste tradizioni possono essere stabili nel tempo in modi che sono probabilmente mediati socialmente. I ricercatori suggeriscono che queste differenze vengano trasmesse attraverso l’apprendimento sociale, anche se non possono escludere che ci siano altre differenze ambientali in gioco.

Ora che sanno dell’esistenza di queste tradizioni sociali, vogliono approfondire come vengano introdotte e trasmesse. Sottolineano che sono particolarmente curiosi di esplorare il ruolo di individui chiave o leader nel pressare i nuovi arrivati a seguire il gruppo.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Lombardo a Bar Sicilia: “Autonomia sfida da cogliere, con la Lega patto federativo” CLICCA PER IL VIDEO

Dall’autonomia differenziata ai precari equilibri tra partiti. Ospite della puntata di Bar Sicilia è l’ex presidente della Regione Raffaele Lombardo, fondatore e leader del Movimento per le autonomie

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.