Condividi

Ars, scure sulla finanziaria regionale: tutti gli articoli stralciati

martedì 16 Febbraio 2021
palazzo dei normanni

La manovra finanziaria regionale arriva agli uffici di Presidenza dell’Assemblea regionale siciliana. Sono tanti gli stralci dal ddl di Stabilità elaborato dalla giunta Musumeci, ad oggi ridotto a 59 articoli rispetto ai 72 originali.

Esaminando il testo normativo, risulta infatti che 13 articoli sono stati completamente depennati, mentre altri tre articoli sono stati oggetto di stralcio soltanto parzialmente. Come ad esempio l’art 27 “norme sulla caccia di selezione” relativamente ai commi 2 3 e 4 sul controllo delle specie problematiche, l’art. 32 per quanto riguarda i commi 1 e 2 sul personale forestale, e i commi 1 e 2 dell’art. 34 sulle spese necessarie per la rimessione in pristino e restituzione di un’area ritenuta erroneamente del demanio marittimo (invece appartenente ad una ditta).

Passando agli articoli interamente stralciati dalla manovra economica:

Art. 12 “Istituzione dei Centri regionali di riferimento NIPT Test”(Non invasive Prenatal Test);
Art. 18, il quale prevedeva la possibilità di utilizzare presso l’amministrazione regionale personale militare in ausiliaria;
Art. 23 recante modifiche alle procedure per la concessione di acque termali;
Art. 29 sulle modifiche alla legge istitutiva dell’IRSAP;
Art. 37 per l’attribuzione ai comuni delle competenze in materia di carburanti;
Art. 38 relativo agli hotel, i b&b e tutti gli esercizi ricettivi in regola devono esibire, anche sulle piattaforme online, un codice fornito dalla Regione;
Art. 39 per la valorizzazione del versante nord occidentale EtnaArt;

Art. 46 sulle norme per il riconoscimento degli itinerari dell’identità di interesse regionale;
Art. 49 sull’istituzione delle “comunità energetiche”;
Art. 50  sull’obbligo a carico dei concessionari di grandi derivazioni idroelettriche di fornire energia elettrica gratuita alla regione;
Art. 51 rispetto al riordino competenze in materia di risorse idriche; 
Art. 59 che attiene alle norme per il miglioramento della capacità di spesa dei distretti socio sanitari;
Art. 60 sul sostegno ai comuni per il potenziamento dei sevizi sociali.

Alla luce del nuovo testo, la seduta a Sala d’Ercole è stata rinviata a domani alle ore 17.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
BarSicilia

Assessore Messina: “Maggio 2023, siciliani alle urne. Province? Legge entro l’anno e voto nel 2024” CLICCA PER IL VIDEO

L’assessore regionale alle Autonomie Locali e alla Funzione Pubblica, Andrea Messina è l’ospite della puntata 226 di Bar Sicilia. Intervistato da Maurizio Scaglione e Marianna Grillo, Messina ha parlato di diversi argomenti tra cui le prossime amministrative siciliane, dei tempi necessari al ripristino delle ex Province, delle difficoltà in cui versano i Comuni e delle…

La Buona Salute

La Buona Salute 62° puntata: Tecnologia Sanitaria

La 62^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’evoluzione tecnologica in ambito sanitario. Enormi vantaggi e miglioramento della vita per un nutrito numero di pazienti siciliani

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.