Condividi

Atti persecutori e minacce: fermati due uomini nel Trapanese

giovedì 21 Ottobre 2021
carabinieri-arresto

Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo, a conclusione di indagini, hanno eseguito due provvedimenti giudiziari nei comuni di Mazara del Vallo e Salemi.

A Mazara del Vallo i Carabinieri hanno applicato un’ordinanza di aggravamento di misura cautelare, emessa dal Tribunale di Marsala, nei confronti di un 51enne accusato del reato di maltrattamenti in famiglia e atti persecutori.

In particolare l’uomo, nel mese di agosto scorso, era già stato sottoposto al divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, ovvero dalla propria ex moglie, che lo aveva denunciato per una serie di comportamenti aggressivi e vessatori nei suoi confronti. L’uomo, incurante degli obblighi cui si trovava sottoposto, ha violato la misura cautelare recandosi a casa della donna che ha immediatamente chiamato i Carabinieri in cerca di aiuto. Al termine dell’intervento, che ha posto fine al comportamento minaccioso del 51enne, i Carabinieri hanno rappresentato l’accaduto alla competente Autorità Giudiziaria chiedendo l’emissione di una misura più restrittiva volta a tutela della vittima.

Il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale lilybetano, concordando con gli esiti esposti dai militari dell’Arma, ha sostituito la misura del divieto di avvicinamento con quella del divieto di dimora nel comune di Mazara del Vallo.

A Salemi, invece, i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato un 34enne palermitano in ottemperanza dell’ordine di esecuzione della detenzione domiciliare emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Trapani, per aver commesso il reato di minaccia. L’uomo sconterà la pena di due mesi di detenzione presso una locale comunità terapeutica dove si trovava già ristretto in regime di arresti domiciliari per un altro reato.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

“Sicilia ad Assisi”, l’evento che unisce la Regione e la Chiesa per offrire l’olio sulla tomba di San Francesco CLICCA PER IL VIDEO

La Sicilia è stata scelta per offrire l’olio che alimenta la lampada votiva che arde giorno e notte ad Assisi, sulla tomba di San Francesco, patrono d’Italia. Si è svolta proprio questa mattina a Palazzo d’Orléans, a Palermo, l’incontro con il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani e il sindaco di Palermo Roberto Lagalla.

BarSicilia

Bar Sicilia, Giovanni Arena Cavaliere del lavoro: una storia siciliana

Una storia siciliana. Di quelle importanti. Per la semplicità con cui partono e il traguardo che raggiungono, ma soprattutto per il modo in cui avvengono.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.