Condividi

Aveva partorito mentre era in coma, Hafiza vince la sua battaglia contro il coronavirus

mercoledì 24 Giugno 2020
FOTO ANSA

Hafiza, 34 anni, originaria del Bangladesh, è diventata in qualche modo un simbolo della lotta al Covid19. Dopo una lunga degenza e dopo essere diventata mamma, partorendo mentre era in coma, è riuscita finalmente a sconfiggere il coronavirus.

IL FATTO

La giovane donna, residente da diversi anni a Palermo, era arrivata un mese fa da Londra in avanzato stato di gravidanza e dopo avere avvertito i primi sintomi era stata ricoverata nell’unità di terapia intensiva e rianimazione dell’ospedale Cervello di Palermo dove era risultata positiva al Covid-19.

Due settimane fa, a causa di un ulteriore aggravamento delle sue condizioni cliniche, i medici avevano deciso di effettuare un taglio cesareo urgente alla trentesima settimana. Era nata così
la piccola Raisha, in buone condizioni generali, che adesso si trova ricoverata nell’ospedale di Taormina per una lieve anomalia congenita cardiaca. Dopo il parto cesareo, Hafiza era stata sedata e posta dai medici in coma farmacologico, poi nei giorni scorsi era stata anche tracheotomizzata.

Hafiza, sposata con un suo connazionale, vive a Palermo con il marito; la donna ha altri due figli che vivono con i nonni in Bangladesh. Adesso, una volta superata la fase più critica, per
la paziente comincerà un periodo di riabilitazione.

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, i beni culturali fonte di reddito per l’Isola. Malfitana: “Sviluppare opportunità di lavoro per i nostri giovani” CLICCA PER IL VIDEO

E’ importante creare una sana sinergia tra il pubblico e il privato per mettere a frutto tutte le potenzialità dei nostri beni culturali

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.