Condividi
la sentenza del Tar

Caltanissetta: Riggio rimane alla presidenza del Tribunale di Gela

venerdì 9 Dicembre 2022

Resta confermata la nomina di Roberto Riggio quale presidente del Tribunale di Gela. L’ha deciso il Tar del Lazio con una sentenza con la quale ha respinto un ricorso proposto da Veronica Vaccaro, giudice dello stesso tribunale siciliano, la quale presentò la domanda di partecipazione a una procedura dapprima sfociata con la proposta di conferimento dell’incarico a Maria Rosaria Carmela Acagnino, e successivamente con la proposta di nomina di Roberto Riggio.

Il Tar in sentenza, dopo aver illustrato la disciplina prevista per il conferimento degli incarichi direttivi, si è concentrato sulla censura riferita al nucleo essenziale della comparazione operata dal Consiglio Superiore della Magistratura. “Nella delibera impugnata – scrive il Tar – il CSM ha tratteggiato il profilo professionale del magistrato nominato ripercorrendo, come previsto dal Testo unico sulla dirigenza, da un lato il merito, ovvero la complessiva esperienza professionale dello stesso, dall’altro le attitudini, alla luce degli indicatori generali e specifici indicati dalla normativa citata, evidenziando gli aspetti ritenuti più rilevanti nella comparazione per la copertura del posto“; e successivamente “ha esaminato approfonditamente anche il profilo professionale della dott.ssa Vaccaro, nell’ottica di dar conto del possesso da parte della stessa degli indicatori specifici” previsti dalla normativa di riferimento.

In particolare, il Tribunale Amministrativo ha accertato la legittimità dell’operato del CSM, ritenendo la sussistenza dei requisiti di legge in capo al nominato presidente e la correttezza della valutazione comparativa tra i due candidati, rigettando le tesi proposte dalla ricorrente, condividendo invece quelle sostenute dall’Avvocatura dello Stato nell’interesse del CSM e dall’Avv. Massimiliano Mangano e dall’Avv. Michele Cimino nell’interesse del dott. Riggio, condannando la ricorrente alle spese di lite.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.