Condividi
Commissione Sanità Ars

Cardiologia pediatrica di Taormina e Bambin Gesù: verso rinnovo convenzione

martedì 10 Gennaio 2023

La sanità nel territorio della provincia di Messina al centro della seduta della Commissione Ars presieduta da Pippo Laccoto. Due le priorità: il Centro cardiologico pediatrico di Taormina e l’ospedale di Sant’Agata di Militello.

Entrambe le questioni sono state approfondite alla presenza anche dell’assessore regionale alla sanità Giovanna Volo, dei vertici dell’Asp di Messina, una delegazione di sindaci del distretto sanitario di Taormina, la presidente dell’Ospedale pediatrico “Bambino Gesù” Mariella Enoc e il primario del reparto di cardiochirurgia pediatrica dello stesso ospedale romano Sasha Agati.

Per quanto riguarda il CCPM di Taormina si va verso il rinnovo di 4 anni della convenzione che lo lega l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma.

E’ stato un confronto aperto e costruttivo per il quale ringrazio tutti – dichiara il presidente Laccoto– La convenzione sarà rinnovata dopo un’adeguata rimodulazione che servirà, da un lato, al Bambin Gesù per attuare un’adeguata programmazione e dall’altro per offrire un servizio sanitario di qualità che eviti lunghi viaggi della speranza. Per alleggerire il peso dell’emigrazione sanitaria che per la pediatria ha un costo di circa 20 milioni l’anno, ho chiesto sia l’incremento degli interventi su Taormina da parte delle equipe del Bambino Gesù, che la creazione di ambulatori pediatrici decentrarti sul territorio per migliorare l’offerta e fornire servizi più capillari all’utenza. La risposta incoraggiante dei responsabili della struttura romana ci fa ben sperare per il futuro”.

La VI Commissione Salute all’ARS si è soffermata anche sull’ipotesi di convenzione tra l’Asp di Messina e la Fondazione Istituto “Giglio” di Cefalù per alcuni servizi sanitari all’Ospedale di Sant’Agata Militello.

E’ stata evidenziata la necessità di un ulteriore approfondimento: “Non si può dare l’idea di una convenzione calata dall’alto – ha affermato l’on. Laccoto – ma è indispensabile un confronto con i sindacati che rappresentano il personale medico e infermieristico oltre che con i sindaci del comprensorio. Bisogna valutare bene sia i costi a carico dell’Asp di Messina che le effettive ricadute positive sul territorio in termini di servizi. La Commissione si riunirà nuovamente non appena verrà fornita una bozza rivista di convenzione”.

Soddisfatto il deputato regionale Pd Calogero Leanza, vicepresidente della Commissione: “L’assessore ci ha spiegato che è intenzione del governo regionale rendere la Sicilia autonomia limitare così quanto più possibile i viaggi fuori, per offrire la migliore assistenza sanitaria qui e realizzare nell’Isola l’alta specializzazione pediatrica.  Sono molto soddisfatto per l’esito di questo confronto, nel quale abbiamo trovato ampia disponibilità da parte dell’ospedale ‘Bambino Gesù’ di rimaner operativi nel nostro comprensorio, Il lavoro di squadra con gli amministratori sul territorio ha funzionato ed è stato ascoltato. La convenzione tra la struttura d’eccellenza romana e il San Vincenzo di Taormina scadrà il prossimo 31 luglio, ma dopo l’audizione di oggi siamo molto più sereni e fiduciosi che  il Centro cardiologico del Mediterraneo continuerà a operare con l’eccellenza che l’ha contraddistinto in questi anni. Infine, sul futuro dell’ospedale di Taormina, raccogliamo la massima attenzione da parte dell’assessorato per intervenire nei reparti depotenziati a cominciare da quello di urologia”.

Positivo il commento della delegazione dei sindaci, come commenta il primo cittadino di Taormina Mario Bolognari: “Abbiamo ottenuto un impegno del governo regionale e della commissione per un rinnovo della convenzione col Bambin Gesù di Roma dì quattro anni, dopo che è stata acquisita la disponibilità della sua Presidente a rivedere i termini della stessa. Sulla necessità di un recupero di risorse finanziarie per questo rinnovo da parte dei deputati presenti c’è stata una incoraggiante convergenza. Restiamo in attesa di una risoluzione della questione, con speranza e vigilanza. Sul problema poi del potenziamento dell’ospedale nel suo complesso l’assessore ha rassicurato tutti sulla volontà del governo regionale di riportare il presidio alla normalità, con le assunzioni necessarie e con la realizzazione della nuova rete sanitaria prevista dalla recente normativa. Anche su questo versante restiamo vigili sugli impegni presi”

 

Presente anche il sindaco di Santa Teresa di Riva, Danilo Lo Giudice:  “In commissione finalmente è stato ammesso che le risorse che fino ad ora erano state impiegate per la cardiochirurgia pediatrica di Taormina, serviranno per incrementare i servizi in altri ospedali ad esempio a Barcellona, Milazzo e altri comuni.La volontà politica dunque era piuttosto chiara. Il Governo Musumeci e in prosecuzione questo governo aveva già deciso di porre fine a questa esperienza e se non ci fosse stata la nostra presa di posizione probabilmente la cardiochirurgia pediatrica di Taormina sarebbe stata chiusa. Mi auguro che adesso, grazie anche alla disponibilità da parte dei vertici del Bambin Gesù si possa rivedere con l’assessore regionale l’attuale convenzione affinché si possa garantire la presenza di questo importante servizio di eccellenza almeno per un triennio, senza rinnovi a sei mesi che non consentono alcuna programmazione o investimenti seri. Ovviamente vigileremo sull’intera vicenda anche perché ci sono diversi aspetti che  non ci convincono rispetto all’appalto aggiudicato al San Donato di Milano. Chiediamo un impegno deciso a difesa della cardiochirurgia. I.”

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, scuole, riscaldamenti e pulizia: dai minisindaci le segnalazioni alla II circoscrizione CLICCA PER IL VIDEO

Fotografare lo stato di salute delle scuole elementari della II circoscrizione di Palermo attraverso lo sguardo attento degli stessi alunni. E, allo stesso tempo, avvicinare i più piccoli alla politica, spiegando come funziona la macchina amministrativa.

BarSicilia

Bar Sicilia, Pagana e le sfide del suo assessorato. “Chiarezza su CTS, parchi, balneari e Arpa. FdI? In atto confronto costruttivo” CLICCA PER IL VIDEO

Elena Pagana, assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, è l’ospite della puntata numero 225 di Bar Sicilia. Intervistata da Maurizio Scaglione e Marianna Grillo, Pagana ha parlato della Cts, del futuro dei Parchi siciliani, di Arpa, balneari e, in quanto dirigente di Fratelli d’Italia, ha fatto il punto sullo stato di salute del partito guidato…

La Buona Salute

La Buona Salute 62° puntata: Tecnologia Sanitaria

La 62^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’evoluzione tecnologica in ambito sanitario. Enormi vantaggi e miglioramento della vita per un nutrito numero di pazienti siciliani

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.