Condividi

Cimitero dei Rotoli ancora in malora. Le salme aumentano tra disservizi e mancanze igieniche| LE FOTO

sabato 22 Febbraio 2020
cimitero dei rotoli

GUARDA LE FOTO IN ALTO

Il cimitero dei Rotoli continua ad essere in malora. Dopo lo scandalo sulla presunta compravendita illegale delle sepolture il sindaco Leoluca Orlando, qualche giorno fa, in conferenza stampa aveva affidato a Gabriele Marchese la guida dei servizi cimiteriali.

Un provvedimento d’urgenza – dettato dall’indagine condotta dai carabinieri, che avrebbe fatto emergere un giro di mazzette per ottenere i loculi – che in un certo senso “poteva ricucire”, ma i apporti, tra i due, si sarebbero incrinati dopo il siluramento di Marchese dalla carica di comandate della polizia municipale. Infatti, il primo cittadino,  giorni fa aveva fatto dietrofont sulla sua decisione nominando il capo della polizia municipale Vincenzo Messina.

La Reset proseguirà le sue attività all’interno dei cimiteri. Le persone coinvolte nell’inchiesta invece sono state tutte allontanate. Nei loro confronti si agirà, in sede penale, con la costituzione di parte civile e con sanzioni disciplinari”. Affermava durante la conferenza stampa di qualche giorno fa, il sindaco Orlando.

Intanto, a quanto pare, fonti interne dell’amministrazione fanno sapere che piuttosto che diminuire, lo stallo delle salme è aumentato. Ad oggi sarebbero 360 le bare in attesa di essere tumulate. Una situazione di crisi che al momento stenta a risolversi al cimitero dei Rotoli,  abbandonato tra rifiuti  e disservizi.

Nel frattempo, l’ufficio di gabinetto del sindaco ha indirizzato ai vertici dell’amministrazione una nota come oggetto: “problematica Servizio Cimiteri“.

La nota cerca di stringere attorno alla figura del comandante Messina le misure di risoluzione per ogni problema dei servizi cimiteriali. Insomma cercare di “non buttare il bambino con l’acqua sporca”.

In relazione ai gravi profili di criticità che sono emersi nell’ambito della gestione delle attività del Servizio Cimiteri, al fine dell’urgente individuazione delle necessarie e indifferibili misure finalizzate al loro superamento, sotto il profilo dell’accelerazione dei processi relativi all’acquisizione delle risorse strumentali, nonché, ove necessario, del reperimento delle risorse finanziarie aggiuntive che si dovessero rendere essenziali ai sopradescritti fini, si dispone che le SS.LL, ognuno per la parte di propria competenza, garantiscano la massima collaborazione nella realizzazione di tutte le attività che il Comandante di Dirigente ad interim del Servizio Cimiteri, riterrà necessarie adottare. In particolare, ad esse dovrà essere data la priorità assoluta soprattutto nell’ambito dell’acquisizione delle risorse strumentali per tutte quelle attività necessarie al fine di una ottimale funzionamento del Servizio“. Si legge nella nota.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Bar Sicilia a Torre del Faro (ME): “Ecco il Ponte che verrà” CLICCA PER IL VIDEO

Maurizio Scaglione e Giuseppe Bianca con Bar Sicilia sono a Torre del Faro dove, insieme al presidente dell’ordine degli architetti Giuseppe Falzea e un altro tecnico messinese, l’ingegnere Peppe Palamara, illustrano tutto quello che verrà per quanto riguarda la parte tecnica e le premesse logistiche sui luoghi nella vicenda che riguarda il ponte sullo Stretto…

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.