Condividi

Collaboratori scolastici ex Lsu Palermo: via libera alla stabilizzazione

mercoledì 29 Novembre 2017
collaboratori scolastici

Sarà un Natale felice e sereno per i 519 collaboratori scolastici ex Lsu di Palermo. Dopo 20 anni di precariato arriva finalmente un concorso riservato per la stabilizzazione. Lo prevede un emendamento alla manovra finanziaria, firmato dalla senatrice di Ap Simona Vicari e dal senatore del Pd Giuseppe Lumia, approvato nella notte dalla Commissione Bilancio del Senato.

La soluzione era già stata annunciata nell’ottobre scorso. Il governo e la maggioranza hanno quindi rispettato gli impegni. La legge è approdata in Aula questa mattina e sarà deliberata al massimo entro domani. Successivamente passerà alla Camera dove sono previste alcune modifiche e tornerà blindata a Palazzo Madama per l’approvazione definitiva, prima dell’inizio delle vacanze.

Sarà il bando, che dovrà essere pubblicato entro 60 giorni dall’entrata in vigore della legge, a determinare le modalità e i termini per la partecipazione alla selezione. Le assunzioni, infatti, dovranno tenere conto dei posti in organico di diritto attualmente accantonati. Potranno essere stabilizzati anche coloro che hanno un contratto di lavoro a tempo parziale, mentre non sarà possibile incrementare le ore lavorative o trasformare i contratti da part time a full time, se non in presenza di risorse certe e stabili.

La dotazione prevista è 3,5 milioni nel 2018 e 8,7 milioni a decorrere dal 2019. Il personale che non rientrerà in posizione utile sarà iscritto in apposito Albo da cui potranno attingere gli enti territoriali, sempre nel rispetto del fabbisogno e della sostenibilità finanziaria. In attesa del concorso i contratti sono prorogati fino ad agosto 2018.

 

Esultano i sindacati per il risultato raggiunto, dalla Felsa Cisl di Palermo e Trapani, che su Twitter pubblica il testo dell’emendamento e scrive “gioia infinita”, alla UilTemp siciliana, che attraverso i suoi responsabili Gianni e Danilo Borrelli parla di “fine di un calvario” e promette di continuare a “monitorare la vicenda affinché il percorso sia legale e garantito”. 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Francesco Zavatteri: “Giovani fuorviati dal crack, crea una barriera insormontabile” CLICCA PER IL VIDEO

L’intervista de ilSicilia.it a Franco Zavatteri, padre di Giulio, giovane artista palermitano, ucciso da un’overdose di crack all’età di 19 anni il 15 settembre 2022. Il ricordo del figlio, l’impegno quotidiano per sensibilizzare sul tema delle droghe nelle scuole, l’importanza di strutture sul territorio come la “Casa di Giulio” e il centro di pronta accoglienza…

BarSicilia

Bar Sicilia, Di Sarcina e la rivoluzione dei porti del mare di Sicilia Orientale CLICCA PER IL VIDEO

Dal Prg del porto di Catania ai containers ad Augusta, passando per lo sviluppo di Pozzallo e l’ingresso di Siracusa nell’AP, il presidente Di Sarcina spiega obiettivi e progetti

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.