Condividi

Bilanci irregolari 2015, la Corte dei Conti indaga sul Comune di Enna

venerdì 9 Dicembre 2016

La Corte dei Conti ha evidenziato irregolarità nel bilancio della Relazione del 2015 nei controlli interni attivati al Comune di Enna; ad essere poste in esame sono diverse mancanze sull’indicazione della frequenza dei report, su indagini e ispezioni su regolarità contabile e amministrativa oltre a mancate verifiche sui pagamenti tardivi.  I magistrati Maurizio Graffeo, presidente, Stefano Siragusa e Sergio Vaccarino hanno convocato e ascoltato in rappresentanza del Comune, il vicesindaco e assessore al Bilancio Angelo Girasole, la segretaria generale del Comune Nadia Palma, e il ragioniere generale Segretario generale Letterio Lipari. La relazione, a firma del sindaco Maurizio Dipietro, è stata trasmessa alla Sezione di controllo lo scorso aprile; qui il Comune precisa di non avere effettuato alcun controllo di gestione e sulla qualità dei servizi durate il 2015. Inoltre il Comune, dopo le amministrative dello scorso anno, presenta una carenza definita “cronica” di personale e di dirigenti.

Laddove tali irregolarità rivestano particolare gravità – si legge in una nota dei magistrati – queste vadano segnalate alla Procura della Corte dei conti, così come va chiarito che lo svolgimento di un’attività ispettiva, di controllo e monitoraggio sulla corretta attuazione dell’attività amministrativa non deve fare esclusivo riferimento alla presenza o meno di specifiche segnalazioni al riguardo”.

All’interno della Corte dei Conti, la Sezione di Controllo sottolinea poi come ci sia un problema critico riguardo la mancata “attivazione del controllo di gestione e strategico, confermata dai rappresentanti dell’Ente e motivata con la carenza di figure dirigenziali e l’alternanza dei segretari generali. Questo rende impossibile la verifica, rispetto agli obiettivi predefiniti, dei risultati raggiunti nonché la verifica delle procedure operative impiegate e dei tempi di realizzazione. Analogamente per la mancata attivazione del controllo sulla qualità dei servizi offerti e le rilevazioni sulla soddisfazione degli utenti “. La delibera della Corte dei Conti è stata trasmessa al sindaco, al presidente del consiglio ed al collegio dei revisori.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
BarSicilia

A Bar Sicilia l’assessore regionale Scarpinato: “Ecco il nostro Turismo 4.0” CLICCA PER IL VIDEO

E’ Francesco Scarpinato, l’ospite della puntata numero 217 di Bar Sicilia. L’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo ha parlato del futuro della Sicilia e dei progetti legati al settore che è considerato il volano dell’economia dell’Isola. A intervistarlo, come sempre, il direttore Marianna Grillo e l’editore Maurizio Scaglione. Scarpinato raccoglie un’eredità importante lasciata dall’ex…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.