Condividi

Dalla Regione 40 milioni a più di 1.500 nuovi capi di aziende agricole

giovedì 2 Maggio 2019
agricoltori

Duecentosessanta milioni di euro a 1.625 giovani che per la prima volta si insediano in agricoltura e pertanto ricevono un “premio” pro capite di insediamento pari a quarantamila euro, cui si somma il finanziamento di un progetto  realizzato, a scelta, fra una serie di misure complementari attivabili nell’ambito del “Pacchetto Giovani”.

Lo prevede la graduatoria definitiva pubblicata dall’Assessorato regionale per l’Agricoltura, a valere sulla misura 6.1 del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020.

ASSESSORE PER L'AGRICOLTURANello  specifico la misura destina 65 milioni di euro per il premio “giovani  insediati”, ovvero 40 mila euro per 1.625 giovani  agricoltori di età non superiore a quaranta anni al momento della presentazione della domanda, che possiede adeguate qualifiche e competenze professionali e che si insedia per la prima volta in un’azienda agricola in qualità di capo dell’azienda, cui si sommano 160 milioni per la sottomisura 4.1 (sostegno a investimenti nelle  aziende agricole); 25 milioni per la sottomisura 6.4 A (investimenti per la creazione e lo sviluppo di attività extra agricole ) e 10 milioni per la  sottomisura 8.1 (sostegno alla forestazione/imboschimento)per una dotazione  complessiva pari, come detto in premessa, a 260 milioni di euro.

Arriva a  compimento una Misura del PSR Sicilia 2014-2020 attesa da anni, grazie alla quale favoriamo il ricambio generazionale dell’agricoltura siciliana e  contestualmente l’avvio di nuove imprese in aree rurali gestite da giovani – afferma l’Assessore per l’Agricoltura Edy BandieraLa larga partecipazione a questo bando è il segnale di una gran voglia da parte delle nuove leve di  ritornare alla terra, contribuendo all’ammodernamento del settore agricolo e all’introduzione di nuovi processi e nuove tecnologie produttive”.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

“Sicilia ad Assisi”, l’evento che unisce la Regione e la Chiesa per offrire l’olio sulla tomba di San Francesco CLICCA PER IL VIDEO

La Sicilia è stata scelta per offrire l’olio che alimenta la lampada votiva che arde giorno e notte ad Assisi, sulla tomba di San Francesco, patrono d’Italia. Si è svolta proprio questa mattina a Palazzo d’Orléans, a Palermo, l’incontro con il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani e il sindaco di Palermo Roberto Lagalla.

BarSicilia

Bar Sicilia, Giovanni Arena Cavaliere del lavoro: una storia siciliana

Una storia siciliana. Di quelle importanti. Per la semplicità con cui partono e il traguardo che raggiungono, ma soprattutto per il modo in cui avvengono.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.