Condividi

De Luca: “Procura ha negato confronto. Notificata la chiusura delle indagini” [VIDEO]

mercoledì 22 Novembre 2017
Cateno De Luca

MESSINA. “Ieri abbiamo ricevuto la notifica della conclusione delle indagini da parte del Pm che ha indagato per oltre tre anni su di me, sulla Fenapi e sugli altri. E’ stata depositata l’atto di conclusione delle indagini, cioè il provvedimento per il quale dal suo punto di vista vorrebbe andare in dibattimento. Avevamo chiesto, durante l’interrogatorio di garanzia, l’11 novembre e durante anche l’udienza che si è tenuta davanti al tribunale del Riesame due giorni fa, l’incidente probatorio per confrontarci sulle carte di quello che è stato questo castello accusatorio. Ebbene il Pm, depositando l’atto, si è rifiutato. Lo dice in un video su Facebook, il deputato dell’Udc Cateno De Luca, indagato con l’accusa di evasione fiscale.

Due giorni fa il Gip di Messina ha disposto la revoca dei domiciliari sostituendoli col divieto di esercizio di posizioni apicali negli enti coinvolti nell’inchiesta. “Per l’ennesima volta l’ufficio della Procura – continua – ha paura di confrontarsi con noi. Mi è successo anche nel precedente procedimento penale, che ha portato al mio arresto: la Procura mi ha arrestato e poi si è rifiutata di interrogarmi in dibattimento, anzi è sparita”.

La procura chiude dunque le indagini a Messina. Confermato il sequestro di un milione e 750 mila euro. Le accuse sono di associazione finalizzata all’evasione fiscale. Intanto De Luca attende la decisione del Tribunale della Libertà, al quale ha chiesto tramite i suoi legali, gli avvocati Carlo Taormina e Tommaso Micalizzi, che venga tolto a lui e Satta anche il divieto a ricoprire ruoli apicali negli enti coinvolti nell’inchiesta per evasione fiscale.

Sempre su Facebook, tra il serio e il faceto, De Luca annuncia poi la sua partecipazione a “Non è l’Arena”, la nuova trasmissione di Massimo Giletti, in onda su La7, domenica 26 novembre.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Catania, truffa sui carburanti: 13 indagati e sequestro beni da 25 milioni CLICCA PER IL VIDEO

I sequestri sono stati eseguiti nelle province di Catania, Palermo, Enna, Catanzaro e Reggio Calabria. L’indagine, condotta dalle unità dei gruppi Tutela finanza pubblica del nucleo Pef della Guardia di finanza di Catania e Operativo regionale antifrode dell’Adm ha riguardato due distinti gruppi.

BarSicilia

Influenza, Covid e nuovi virus: a Bar Sicilia tutti i consigli dei professori Corrao e Vitale CLICCA PER IL VIDEO

Tra i professori inseriti nella World’s Top 2% Scientist, la graduatoria planetaria delle scienziate e degli scienziati con livello più elevato di produttività elaborata dalla Stanford University, ci sono anche Salvatore Corrao, Professore di Medicina Interna dell’Università di Palermo e Capo Dipartimento di Medicina Clinica dell’Arnas-Civico di Palermo e Francesco Vitale, Professore ordinario di Igiene…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.