Condividi

Dispersione scolastica, in Sicilia abbandona uno studente su cinque

mercoledì 3 Aprile 2019

In Sicilia la dispersione scolastica continua a essere una vera e propria piaga sociale. Tra le regioni italiane, l’Isola è seconda soltanto alla Sardegna: oltre lo Stretto, infatti, gli abbandoni scolastici hanno superato il 20% (anno di riferimento: 2017). Lo certificano i dati sull’abbandono scolastico e la dispersione raccolti e diffusi dalla Fondazione Openpolis.

La rilevazione diventa ancora più sconfortante se paragonata con il resto della nazione: a fronte di una media italiana del 14% di giovani in uscita precoce dal sistema di istruzione e formazione, infatti, cinque regioni, tutte al Sud, superano questa percentuale, mentre le altre si trovano al di sotto della media italiana. Come detto, la Sicilia è tra quelle che lo superano abbondantemente.

Il dato, inoltre, permette anche di misurare la distanza o l’avvicinamento all’obiettivo del 10% stabilito dall’Unione Europea. Bruxelles ha infatti fissato come obiettivo che entro il 2020 i giovani europei tra 18 e 24 anni senza diploma superiore o qualifica professionale siano meno del 10% del totale.

I dati attestano anche che le tre regioni con più giovani tra 18 e 24 anni senza il diploma e fuori da percorsi di istruzione e formazione sono le stesse che presentano la maggiore dispersione tra il primo e l’ultimo anno delle superiori. La Sardegna è in testa a questa triste classifica, con il 21,2% di abbandoni e il 33% di dispersioni tra primo e ultimo anno. Per la Sicilia i dati sono 20,9% e 28,3%. Al terzo posto, infine, la Campania, con percentuali del 19,1% e 29,2%.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Relazione Antimafia regionale all’Ars, Cracolici: “L’obiettivo è far sentire il fiato sul collo a Cosa Nostra” CLICCA PER IL VIDEO

Il presidente della commissione Antimafia siciliana, Antonello Cracolici, ha presentato all’Ars la relazione sull’attività della commissione a un anno dal suo insediamento

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.