Condividi

Dopo 22 giorni di digiuno Biagio Conte riceve la “Coperta della Speranza” | VIDEO

mercoledì 10 Marzo 2021

 GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Oggi, davanti la cattedrale di Palermo, frate Biagio Conte, fondatore della Missione Speranza e Carità, ha ricevuto la “Coperta della Speranza” dal questore della città Leopoldo Laricchia e dal Siulp sindacato Polizia di Stato. La coperta è stata ricamata da circa trenta anziani appartenenti a varie associazioni del territorio e realizzata con diversi colori che rappresentano valori come la pace, la speranza, la fratellanza e la solidarietà.

Il questore ha consegnato personalmente la Coperta a Frate Biagio, che è apparso piuttosto commosso per il gesto ricevuto. Un atto, infatti, che possiede una forte dimensione simbolica ma che è allo stesso tempo molto concreto. Infatti, la Coperta è veicolo di valori universali e manifesta una certa vicinanza, almeno da una parte della popolazione, per frate Biagio e la sua scelta penitenziale molto forte.

Infatti, sono ormai 22 giorni che frate Biagio vive nel sagrato della cattedrale, abbracciando un digiuno volontario che, almeno al momento, non sembrerebbe intenzionato a interrompere.

Molto significativa la presenza del questore e dei rappresentanti della Polizia di Stato, che hanno espresso la loro vicinanza a frate Biagio. Un modo, da parte dello Stato e delle istituzioni, per far sentire la propria solidarietà nei confronti di un uomo guidato da grande misticismo. In particolar modo, la Polizia di Stato ha mostrato una certa sensibilità per una  vicenda, come quella di frate Biagio, connotata da implicazioni non soltanto sociali ma anche spirituali.

Una strada, quella percorsa dal fondatore della Missione Speranza e Carità, che spinge a riflettere sulla vita dell’uomo moderno, il suo allontanamento da Dio e dai beni spirituali, e la sua assuefazione ai beni materiali e terreni, connotata da una crescente e insaziabile sete di denaro e potere. Insomma, una società malata, sofferente, attraversata dal male di vivere e dall’insoddisfazione perenne. Conseguenze drammatiche determinate, secondo frate Biagio, dall’indifferenza per il prossimo e dall’abbandono della sfera spirituale.

Vogliamo tutti un mondo migliore– dice frate Biagio – però non ci sacrifichiamo. Non diamo ai giovani un futuro sicuro. Abbiamo creato un mondo materialistico, consumistico. E se sbagliano i giovani, non è colpa loro, siamo responsabili tutti noi“. Una battaglia contro il materialismo, quella di frate Biagio, portata avanti con grande forza spirituale e con viscerale passione per il prossimo, per il mondo e per la vita. “Non mettiamo interesse nelle cose– continua -, perché quando c’è interesse vengono spazzati via i valori e i principi vengono calpestati“. La solidarietà è un tema molto caro a frate Biagio, che invitaA vivere nel bene, nel rispetto verso l’altro. Dio ci ha dato la vita e noi la dobbiamo vivere nel migliore dei modi“. E ancora “Bisogna fare il bene immediato, aiutiamo, rinunciamo a qualcosa, non accumuliamo. Rinunciamo per aiutare nel mondo coloro che muoiono ancora di fame“.

 

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Cateno De Luca si racconta a Donna Sarina: “Sono andato nell’aldilà e sono tornato” CLICCA PER IL VIDEO

Ospite della prima puntata del format web de ilsicilia.it “Donna Sarina” è Cateno De Luca, ex sindaco di Messina e leader dell’opposizione

BarSicilia

A Bar Sicilia, Nuccia Albano: “Al fianco dei deboli. Rdc? Siciliani chiedono lavoro”

E’ Nuccia Albano, assessore regionale alla Famiglia, Politiche Sociale e Lavoro, l’ospite della puntata numero 224 di Bar Sicilia. Intervistata da Maurizio Scaglione e Marianna Grillo, l’esponente della Dc ha fatto il punto sulle iniziative del Governo a sostegno dei disabili, delle vittime di violenza ma anche sugli interventi a sostegno dell’occupazione

La Buona Salute

La Buona Salute 61° puntata: Cancer Center

La 61^ puntata de La Buona Salute è dedicata al Cancer Center presso l’ARNAS Garibaldi di Catania, con nuovi spazi e tecnologia all’avanguardia per migliorare le prestazioni per i pazienti oncologici

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.