Condividi
Vissuti 500 milioni di anni fa

Eccezionale scoperta: fossili svelano la forma dei primi animali con scheletro rigido

lunedì 21 Novembre 2022

Scoperti in Cina dei rarissimi fossili risalenti a oltre 500 milioni di anni fa che svelano come erano fatti i primi animali dotati di uno scheletro rigido: i tessuti molli ancora ben conservati dimostrano che questi organismi avevano una forma tubulare con una bocca circondata da tentacoli che conduceva a un intestino cieco, proprio come i moderni polipi ancorati al fondale marino.

Lo dimostra lo studio pubblicato su Proceedings of the Royal Society B dalle università di Oxford, Bristol, Exeter e dalla Yunnan University in Cina.

I primi animali dotati di scheletro rigido compaiono improvvisamente nella documentazione fossile circa 550-520 milioni di anni fa, nel periodo con il più impressionante aumento della biodiversità che si sia mai verificato sul nostro pianeta, la cosiddetta esplosione del Cambriano. Molti di questi primi fossili sono semplici tubi cavi che vanno da pochi millimetri a diversi centimetri di lunghezza, da cui non è possibile dedurre la tipologia degli organismi che li hanno prodotti.

La svolta è arrivata grazie alla nuova collezione di fossili cinesi: risalente a 514 milioni di anni fa, comprende quattro esemplari appartenenti alla specie Gangtoucunia aspera, con tessuti molli ancora intatti (compreso l’intestino e l’apparato boccale).

I reperti rivelano che questa specie aveva una bocca bordata da un anello di tentacoli lisci e non ramificati lunghi circa 5 millimetri, utilizzati probabilmente per pungere e catturare prede (ad esempio piccoli artropodi). Gangtoucunia aveva un intestino cieco (aperto solo a un’estremità), diviso in cavità interne, che riempiva la lunghezza del tubo.

Secondo i ricercatori, Gangtoucunia sarebbe stata simile ai moderni polipi delle meduse degli scifozoi, con una struttura tubolare rigida ancorata al substrato. La bocca con i tentacoli, estesa all’esterno del tubo, poteva essere ritratta all’interno per sfuggire ai predatori. A differenza dei polipi delle meduse viventi, tuttavia, il tubo di Gangtoucunia era costituito da fosfato di calcio, un minerale duro che costituisce i nostri denti e le ossa.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Catania, truffa sui carburanti: 13 indagati e sequestro beni da 25 milioni CLICCA PER IL VIDEO

I sequestri sono stati eseguiti nelle province di Catania, Palermo, Enna, Catanzaro e Reggio Calabria. L’indagine, condotta dalle unità dei gruppi Tutela finanza pubblica del nucleo Pef della Guardia di finanza di Catania e Operativo regionale antifrode dell’Adm ha riguardato due distinti gruppi.

BarSicilia

Influenza, Covid e nuovi virus: a Bar Sicilia tutti i consigli dei professori Corrao e Vitale CLICCA PER IL VIDEO

Tra i professori inseriti nella World’s Top 2% Scientist, la graduatoria planetaria delle scienziate e degli scienziati con livello più elevato di produttività elaborata dalla Stanford University, ci sono anche Salvatore Corrao, Professore di Medicina Interna dell’Università di Palermo e Capo Dipartimento di Medicina Clinica dell’Arnas-Civico di Palermo e Francesco Vitale, Professore ordinario di Igiene…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.