Condividi

G7 di Taormina, dalla Consip una pioggia di milioni per il meeting di fine maggio

lunedì 9 Gennaio 2017

Si conoscerà entro fine mese o forse già nei prossimi giorni l’esito della gara d’appalto da oltre 25 milioni di euro indetta da Consip per l’organizzazione “chiavi in mano” del G7 di Taormina del 26 e 27 maggio. La società per azioni del Ministero dell’Economia e delle Finanze si sta occupando della complessa procedura che concerne “Quattro accordi quadro” per l’erogazione di servizi di progettazione, organizzazione e allestimento del vertice dei Capi di Stato e di Governo e degli eventi compresi nell’anno di presidenza italiana del G7. L’aggiudicazione della gara in itinere riguarderà la due giorni mondiale di Taormina ed altri eventi tecnico-politici connessi all’anno di presidenza 2017 nonché la gestione delle attività di registrazione, accreditamento e controllo accessi proprio al G7 di Taormina.

Si tratta di un appalto da 25 milioni e 300 mila euro scorporato, appunto, in quattro lotti e con un valore esattamente stimato con i seguenti importi: Lotto 1: 12 milioni 400 mila euro; Lotto 2: 10 milioni e mezzo di euro; Lotto 3: 1 milione 870 mila euro; Lotto 4: 600 mila euro. La parte più significativa delle procedure in atto concerne il Lotto 1, quello che potrà essere vinto da un solo operatore e che riguarda “progettazione, organizzazione, allestimento e gestione chiavi in mano del vertice dei capi di Stato e di Governo” (iter da 12,4 milioni di euro). Gli atti evidenziano che dal 1 gennaio scorso l’Italia ha assunto a tutti gli effetti la presidenza del G7 e che il summit dei potenti del pianeta prevede la partecipazione di 35 delegazioni. Per il vertice internazionale di Taormina si prevedono 7 mila richieste di accrediti stampa da ogni parte del mondo.

Paolo Gentiloni
Paolo Gentiloni

Queste le 21 società ammesse alla fase finale della procedura di gara, dalla quale è stata esclusa soltanto la I.D.S. Spa (impresa esclusa da Consip per incompletezza della documentazione presentata e omesso pagamento di una sanzione nel termine assegnato):

1) After Srl, 2) BluEvents Srl,3) Rti costituendo di Egg Events Srl-Carlson Wagonlit Italia Srl,4) Rti costituendo Ab Comunicazioni Srl-Spazio Eventi Srl5), Rti costituendo Adria-Congrex Srl-Alessandro Rosso Srl,6) Rti Triumph Italy Srl-La Torre Srl7), Rti costituendo di Sec Spa-Meataly Srl-SicurItalia Group Service Scpa-Cinemascope Srl, Uvet Global BusinessTraverl Spa, Hit Srl Servizi per la Comunicazione, Plotini Allestimenti Srl, 8) Schema31 Spa, 9) Symposia Srl, 10) Rti costituendo Studio Ega Srl-Studio 80 Group Srl-Volume Srl, 11) My Ego Srl, 12) Rti costituendo Pomilio Blumm Srl-Piaceri d’Italia Srl, 13) Italia Brand Group Srl, 14) Oic Srl, 15) Rti Costituendo Seas Srl-Holding Digital Relations Advertising Srl, 16) Grandi Schermi Srl, 17) Rti costituendo Gl Events Italia Spa-Giplanet Spa, 18) Rti costituendo Micromegas Comunicazione Spa-Tecnoconference Europe Srl-Carli Produzioni Srl, 19) Filmaster Events Srl, 20) Rti costituendo Merlo Spa-Gattinoni & Co Srl – Twinster Communications Group Spa, 21) Rti costituendo Lattanzio Communication Srl-Fpa Srl Open Solution Group Srl-Next Spa.

Chi si aggiudicherà l’appalto verrà chiamato a curare l’organizzazione del G7 di Taormina interfacciandosi con il Governo italiano e con le rappresentanze istituzionali che prenderanno parte all’appuntamento. “Nel quadro delle proprie attività – informa il Governo italiano – la Delegazione per l’Organizzazione della “Presidenza Italiana dei Paesi più Industrializzati” (in seguito: “Presidenza Italiana del G7”) prevede l’organizzazione di una serie di riunioni ed incontri che si svolgeranno nell’arco di tutto il 2017. Oltre al vertice dei Capi di Stato e di Governo, il calendario ufficiale prevede la realizzazione di circa 50 riunioni, divise tra Ministeriali ed altri eventi di livello politico; riunioni di alti funzionari (Sherpa, Sous-Sherpa Esteri e Finanze, Direttori Politici); incontri tra gruppi di lavoro a livello tecnico.

palacongressi-taormina
Palacongressi di Taormina

Il calendario completo degli eventi è in fase di definizione e dovrebbe essere approvato in via definitiva, al netto di alcuni rimaneggiamenti, al momento della stipula del contratto. “L’organizzazione generale dovrà rispondere alle esigenze di ospitalità consone al livello delle personalità che prenderanno parte agli eventi, nel rispetto delle esigenze di contenimento della spesa pubblica e delle più stringenti misure di sicurezza che caratterizzano questo tipo di eventi. Essa dovrà inoltre rappresentare un’occasione per promuovere l’immagine del nostro sistema-Paese, dando visibilità al patrimonio identitario dell’eccellenza italiana“.

 

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, parla il Prefetto Cucinotta: “Tuteleremo fondi Pnrr da infiltrazioni mafiose. E’ un problema nostro” CLICCA PER IL VIDEO

Il Prefetto di Palermo Maria Teresa Cucinotta intervistata a margine dell’iniziativa “Giornata della Trasparenza”, organizzata dall’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale, ha fatto il punto sugli strumenti a disposizione della Giustizia per evitare il rischio di infiltrazioni mafiose sui fondi Pnrr e sulle grandi opere pubbliche

BarSicilia

A Bar Sicilia l’assessore regionale Scarpinato: “Ecco il nostro Turismo 4.0” CLICCA PER IL VIDEO

E’ Francesco Scarpinato, l’ospite della puntata numero 217 di Bar Sicilia. L’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo ha parlato del futuro della Sicilia e dei progetti legati al settore che è considerato il volano dell’economia dell’Isola. A intervistarlo, come sempre, il direttore Marianna Grillo e l’editore Maurizio Scaglione. Scarpinato raccoglie un’eredità importante lasciata dall’ex…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.