Condividi

Hot-spot a Palermo, Figuccia: “Solo quella faccia tosta di Orlando può pensare sia necessario”

venerdì 18 Maggio 2018
Sabrina Figuccia

È davvero incredibile la faccia tosta del sindaco Orlando e dei suoi accoliti che insistono per far approvare subito al Consiglio Comunale l’atto per dare il via libera all’hot-spot allo Zen. Spendere sette milioni di euro di fondi pubblici per una struttura simile significa dare uno schiaffo alle migliaia di palermitani che non riescono a vivere dignitosamente perchè senza uno straccio di lavoro o, ancora peggio, ai nostri giovani costretti ad emigrare perchè qui non vedono, a ragione, un futuro”.

Ad affermarlo è Sabrina Figuccia, consigliere comunale di Palermo dell’Udc, che aggiunge: “In un momento delicato per la vita politica del nostro Paese, alle prese con la nascita di un governo che ha le idee molto chiare nel contrasto con l’immigrazione selvaggia, Orlando dimostra ancora una volta di vivere fuori dalla realtà, sponsorizzando la realizzazione di un’opera che non vedrà mai la luce, perchè la nostra città è sì accogliente, ma sperperare sette milioni di euro per creare un moderno lager è davvero stupido, oltre che antistorico”.

“Infatti – prosegue Figuccia – il sindaco dice che ‘Quello di Palermo non sarà un hot spot, ma soltanto una struttura di supporto alle operazioni di identificazione dei migranti che arrivano in citta’. Orlando mente sapendo di mentire, perchè sa benissimo che un hot spot è letteralmente un ‘punto d’accesso’, ossia una struttura allestita per identificare rapidamente, registrare, foto segnalare e raccogliere le impronte digitali dei migranti. Orlando la smetta di giocare con le parole e cominci, invece, seriamente ad occuparsi di Palermo e dei palermitani, soprattutto di chi non ha neanche di che campare“.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Relazione Antimafia regionale all’Ars, Cracolici: “L’obiettivo è far sentire il fiato sul collo a Cosa Nostra” CLICCA PER IL VIDEO

Il presidente della commissione Antimafia siciliana, Antonello Cracolici, ha presentato all’Ars la relazione sull’attività della commissione a un anno dal suo insediamento

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.