Condividi

I 5 stelle fanno il pieno di collegi uninominali in Sicilia. Eclissato il Pd, ma perde anche Forza Italia

lunedì 5 Marzo 2018
Di Battista e Di Maio
Di Battista e Di Maio

Chi di maggioritario ferisce, di maggioritario perisce. Fine di un’era politica. Anche in Sicilia.

I dati sono per strada, ma il quadro è ampiamente tracciato. Se confermata nei numeri, la sconfitta del centrodestra, inattesa, quantomeno nelle proporzioni, segna un duro colpo nell’Isola a chi si proponeva con ambizioni di governo.

Il voto di domenica 4 marzo alle Politiche consegna al panorama nazionale il contributo, forse decisivo, dei collegi uninominali, dove il Movimento 5 stelle è chiamato a recitare una parte di primo piano.

I grillini  si sono  confermati  sul campo al di là del perimetro dei favori del pronostico della vigilia anche in Sicilia. Sono arrivati avanti di gran lunga nei collegi uninominali di Camera e Senato. Hanno spazzato ogni resistenza anche nella quota plurinominale.

L’elettorato siciliano, tendenzialmente di centrodestra, in molti casi, ma anche del tutto privo oggi di un riferimento consolidato si è trovato accomunato dalla residua voglia di mettere insieme ancora una speranza in un futuro politico, anche per la Sicilia. Sarà così?

Un voto quello di domenica che può segnare comunque uno spartiacque tra una fase di rottura anti-sistema del M5s e una nuova, al cui interno dovranno trovare posto le aspettative, a quanto pare, sempre maggiori di un elettorato in crescita.

La fase iniziale della legislatura all’Ars, dai ritmi soft, fino a questo momento, ha contribuito a non fermare l’inerzia del Movimento 5 stelle che ha trovato un terreno fertile nell’insieme delle aspettative, spesso smisurate dei Siciliani.

Dal Movimento 5 Stelle all’Ars ci si attende di più adesso, anche alla luce di un risultato, che se fosse stato così alto già nel novembre scorso, avrebbe consegnato la guida della Regione a Giancarlo Cancelleri.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
BarSicilia

Assessore Messina: “Maggio 2023, siciliani alle urne. Province? Legge entro l’anno e voto nel 2024” CLICCA PER IL VIDEO

L’assessore regionale alle Autonomie Locali e alla Funzione Pubblica, Andrea Messina è l’ospite della puntata 226 di Bar Sicilia. Intervistato da Maurizio Scaglione e Marianna Grillo, Messina ha parlato di diversi argomenti tra cui le prossime amministrative siciliane, dei tempi necessari al ripristino delle ex Province, delle difficoltà in cui versano i Comuni e delle…

La Buona Salute

La Buona Salute 62° puntata: Tecnologia Sanitaria

La 62^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’evoluzione tecnologica in ambito sanitario. Enormi vantaggi e miglioramento della vita per un nutrito numero di pazienti siciliani

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.