Condividi

Imprenditori furbetti percepivano il reddito di cittadinanza, 36 denunciati

giovedì 28 Maggio 2020

Sulle dichiarazioni ISEE risultavano indigenti, tanto da percepire il reddito di cittadinanza. Ma in realtà erano beneficiari di fondi europei per decine di migliaia di euro.

Finiscono così nei guai 36 imprenditori dell’Ennese, scoperti dal comando provinciale della Guardia di Finanza nell’ambito dell’operazione “Inside”. I militari hanno effettuato  controlli su 7.600 beneficiari di contributi Agea.

IL FATTO

I finanzieri hanno così individuato i furbetti, risultati già percettori di contributi comunitari erogati dalla Pac (Politica Agricola Comune). I soggetti “omettevano scientemente di indicare tali provvidenze attingendo così al reddito di cittadinanza non di spettanza“. Gli importi giungevano fino a 1.200 euro al mese.

I furbetti sono stati segnalati alla Procura di Enna, guidata da Massimo Palmeri, e rischiano la reclusione da due a sei anni.

Sono state avviate, al contempo, le operazioni per la revoca del beneficio ed il recupero dell’indebito, di competenza dell’Inps, quantificato in oltre 200.000 euro.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, Settecannoli e riqualificazione della Costa Sud: tra speranze, progetti, degrado e impegno civico CLICCA PER IL VIDEO

Nuova tappa del viaggio de ilSicilia.it tra i quartieri di Palermo alla rubrica “La città chiama…”. Questa volta è il turno di Settecannoli, nella seconda circoscrizione, in cui ricade il lungomare della Costa Sud di Palermo. L’intervista a Sergio Oliva.

BarSicilia

Bar Sicilia, Cracolici: “La mafia ha scelto forme diverse per infiltrarsi nei territori”

Nel nome di Falcone, di Borsellino e dei simboli dell’Antimafia che hanno saputo essere esempio e testimonianza, Cracolici riassume l’attività svolta dal suo insediamento alla guida della commissione sino a oggi

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.