Condividi

“La mafia ha ucciso il Mattarella sbagliato”, insulti choc alla manifestazione del centrodestra

mercoledì 3 Giugno 2020
mattarella

La Mafia ha ucciso il fratello sbagliato“.

Questo l’insulto catturato da un giornalista di “Globalist” alla manifestazione del centrodestra svoltasi ieri a Roma e rivolto al presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

L’affermazione è stata fatta da parte di un militante che reggeva la lunga bandiera tra via del Corso e piazza del Popolo.

La mafia ha sbagliato fratello‘, si ode palesemente. Poi, all’interlocutore che non aveva capito, l’attivista ha ripetuto: ‘La mafia sbagliò fratello, invece da ammazzà Piersanti…‘.

IL CENTRODESTRA PRENDE LE DISTANZE

Dal bruttissimo gesto, ha preso le distanze tutto il centrodestra.

Apprendo dalla stampa degli insulti vergognosi rivolti da un manifestante al Presidente della Repubblica Mattarella. Parole offensive che Fratelli d’Italia condanna senza se e senza ma, che non condividiamo in nessun modo e dalle quali prendiamo fermamente le distanze“. Così ha commentato la leader di FdI, Giorgia Meloni.

Sulla stessa linea il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani, che ha dichiarato: “Ogni offesa a Mattarella è ignobile.

Chi ha offeso il presidente Mattarella, e con lui tutte le vittime di mafia, si deve solo vergognare, non rappresenta l’Italia e gli italiani“, commenta infine leader della Lega Matteo Salvini.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Relazione Antimafia regionale all’Ars, Cracolici: “L’obiettivo è far sentire il fiato sul collo a Cosa Nostra” CLICCA PER IL VIDEO

Il presidente della commissione Antimafia siciliana, Antonello Cracolici, ha presentato all’Ars la relazione sull’attività della commissione a un anno dal suo insediamento

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.