Condividi

Libia, il racconto dei pescatori siciliani: “Salvi per pochi centimetri, ci hanno sparato 100 colpi”

sabato 8 Maggio 2021

“Prima ci hanno abbordato, tre militari armati sono saliti a bordo e poi si sono portati il nostro comandante a bordo della loro motovedetta”. Questo il primo racconto di Girolamo Giacalone, ufficiale del motopesca ‘Aliseo‘, appena sceso dal mezzo ormeggiato in banchina a Mazara del Vallo.

“Quando il comandante è tornato a bordo, ci ha detto che gli hanno chiesto scusa. Ma scusa per cosa? Potevano ucciderci. È stato un miracolo, bastava qualche centimetro e ci uccidevano. I fori sono visibili sul vetro, su uno schermo e nelle pareti di ferro. Tornare in quelle acque per lavorare è impossibile, non ci sentiamo per nulla sicuri”. 

Ci hanno sparato almeno 100 colpi addosso e ci hanno detto che se avessero avuto un cannoncino lo avrebbero utilizzato. Hanno mirato alla cabina“, ha aggiunto, descrivendo l’agguato subito giovedì scorso da una motovedetta libica.

I carabinieri della Sezione investigazioni scientifiche di Trapani sono a bordo dell’Aliseo per effettuare i rilievi. I militari sono coadiuvati dalla Capitaneria di porto della città siciliana. Dalla banchina appaiono con evidenza i danni inferti dall’attacco alla cabina, che manca di almeno due vetri. Due vetri restanti appaiono incrinati.

Il comandante del peschereccio, Giuseppe Giacalone, ferito al braccio e alla testa, è sceso dell’imbarcazione giunta nel porto di Mazara e ha abbracciato i familiari.

 

 

LEGGI ANCHE:

Libia: è giunto a Mazara del Vallo il peschereccio Aliseo

Libia: regalata dall’Italia la motovedetta che ha sparato ai nostri pescherecci

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Lombardo a Bar Sicilia: “Autonomia sfida da cogliere, con la Lega patto federativo” CLICCA PER IL VIDEO

Dall’autonomia differenziata ai precari equilibri tra partiti. Ospite della puntata di Bar Sicilia è l’ex presidente della Regione Raffaele Lombardo, fondatore e leader del Movimento per le autonomie

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.