Condividi

Manovra: dal 1 gennaio 2020 via alla lotteria degli scontrini

martedì 17 Dicembre 2019
lotteria scontrini

Tutto pronto (o quasi) per la nuova lotteria degli scontrini: dal 1 gennaio 2020 prenderà il via, come stabilito dalla Manovra approvata ieri in Senato. Tra le tante novità introdotte dalle Legge di Bilancio 2020 l’attesa lotteria degli scontrini, i registratore di cassa telematico, premi per chi paga con bancomat.

Ben un milione e mezzo di esercenti dovranno farsi trovare pronti per l’invio telematico all’Agenzia delle Entrate di scontrini e ricevute fiscali. Quindi ben 1,5 milioni di registratori di cassa – come riporta Il Sole 24 Oredovranno essere cambiati.

Si dice addio quindi allo scontrino tradizionale: arriva lo scontrino elettronico o scontrino telematico o digitale, che diventa obbligatorio dal 1° gennaio 2020 per tutti gli esercizi di commercianti e artigiani. Lo era già dal 1° luglio per gli esercizi con ricavi superiori ai 400 mila euro. L’obiettivo è ambizioso: recuperare 1,2 miliardi di euro alla montagna di evasione fiscale (37 miliardi).

Con lo scontrino elettronico si potrà acquisire, tramite lettura ottica, il “codice lotteria” del cliente.

I correttivi introdotti con la conversione del decreto crescita (Dl 34/2019) prevedono una moratoria sulle sanzioni prevista per i primi sei mesi (a patto che l’Iva venga liquidata e versata correttamente).

La lotta all’evasione fiscale prosegue anche su altri fronti.

  • Super bonus Befana: per chi da luglio 2020 effettuerà pagamenti elettronici per una soglia minima nei settori che sono a più alto rischio “nero” (l’idraulico, il parrucchiere, il ristorante, ecc) avrà un bonus riconosciuto nei primi di gennaio 2021. Detrazione fiscale pari al 19% per chi paga con la carta di credito o bancomat in settori con molta evasione fiscale. L’importo totale detraibili è massimo di 475 euro.
  • Limite contante: dal 1° luglio 2020 e per tutto il 2021 la nuova soglia passa da 3.000 euro a 2.000 euro mentre dal 2022 torna a 1.000 euro. Stessa soglia anche per prestiti e regali anche tra parenti stretti.
  • Il cashback: è un meccanismo che prevede per chi chi paga con la carta di credito o il bancomat la possibilità di ottenere un rimborso premio.  Chi paga col POS si troverà nell’estratto conto del mese successivo o quello dello stesso mese, un rimborso di una parte dell’Iva versata.
  • Esenzione commissioni POS: il governo sta anche pensando di introdurre per i commercianti l’esenzione dal pagamento delle commissioni per i micro-pagamenti POS, con un tetto che potrebbe essere fissato intorno ai 30 euro. Dal 1° luglio 2020 entrano in vigore di conseguenza anche le sanzioni per gli esercenti che non hanno o non fanno usare il POS.

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, scuole, riscaldamenti e pulizia: dai minisindaci le segnalazioni alla II circoscrizione CLICCA PER IL VIDEO

Fotografare lo stato di salute delle scuole elementari della II circoscrizione di Palermo attraverso lo sguardo attento degli stessi alunni. E, allo stesso tempo, avvicinare i più piccoli alla politica, spiegando come funziona la macchina amministrativa.

BarSicilia

Bar Sicilia, Pagana e le sfide del suo assessorato. “Chiarezza su CTS, parchi, balneari e Arpa. FdI? In atto confronto costruttivo” CLICCA PER IL VIDEO

Elena Pagana, assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, è l’ospite della puntata numero 225 di Bar Sicilia. Intervistata da Maurizio Scaglione e Marianna Grillo, Pagana ha parlato della Cts, del futuro dei Parchi siciliani, di Arpa, balneari e, in quanto dirigente di Fratelli d’Italia, ha fatto il punto sullo stato di salute del partito guidato…

La Buona Salute

La Buona Salute 62° puntata: Tecnologia Sanitaria

La 62^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’evoluzione tecnologica in ambito sanitario. Enormi vantaggi e miglioramento della vita per un nutrito numero di pazienti siciliani

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.