Condividi

Nasce Sinistra Civica Ecologista: 300 persone danno il via al progetto politico

domenica 30 Gennaio 2022

Si chiama Sinistra Civica Ecologista, il progetto politico, nato dalla volontà politica di diverse forze politiche e sociali (Sinistra Comune, Articolo 1, Rifondazione comunista, Sinistra italiana, Sinistra delle Idee, Possibile, Reds, Partito socialista), che ha già avuto numerose adesioni di singole persone e rappresentanti di associazioni in occasione della partecipata assemblea on line, svolta ieri pomeriggio.

Circa trecento persone hanno dato vita a un dibattito sul futuro della città di Palermo. In molti interventi si è evidenziata la necessità di tenere ancora aperto il processo, rendendolo ancora più inclusivo ed accogliente.

Sinistra Civica Ecologista – si legge nel documento finale dell’assemblea – si riconosce nei valori della sinistra italiana ed europea; nelle battaglie civiche per una città migliore; nella lotta per il lavoro e i diritti; nelle mobilitazioni contro la mafia e per la giustizia sociale.

Nel simbolo campeggia la parola “L’Unità”, perché si ritiene “prioritario far crescere un processo ambizioso, in grado di mettere insieme diverse esperienze politiche e pratiche di trasformazione della società; di unire le lotte per i diritti sociali e i diritti civili; i movimenti sociali e le battaglie istituzionali; la cultura della differenza con i movimenti LGBTQ.”

Inoltre nel documento si sottolinea il carattere partecipativo e democratico del processo: “sarà l’assemblea degli aderenti ad assumere le decisioni per il prosieguo del percorso. Tutte le persone che sceglieranno di convivere dentro lo spazio politico di Sinistra Civica Ecologista avranno titolo a stabilire la composizione delle liste, la politica delle alleanze, le priorità programmatiche e i/le portavoce.”

L’assemblea si è aperta con le relazioni introduttive di Mariella Maggio ed Antonella Leto

Il nostro è un percorso politico inclusivo, attento al mondo del lavoro e alla tutela dell’ambiente – ha dichiarato Mariella Maggio – e non si fermerà a Palermo ma pensiamo che possa essere da esempio per la Sicilia e per il Paese.”

La conversione ecologica e la giustizia sociale e climatica sono la nostra bussola – ha affermato Antonella Leto – a Palermo bisogna continuare un percorso avviato già da qualche anno.”

Si sono susseguiti oltre quaranta interventi tra cui Giusto Catania il quale ha evidenziato che “bisogna coniugare utopia e pragmatismo nel governo delle città che, negli ultimi anni, sono state massacrate da politiche sbagliate condotte dei governi nazionali e regionali.”

Ninni Terminelli ha sottolineato l’importanza di “costruire un dialogo con le forze democratiche e progressiste dello schieramento con la necessità di tenere la barra a sinistra nelle scelte della coalizione.”

Hanno preso parola, tra gli altri, i consiglieri comunali Barbara Evola, Fausto Melluso e Marcello Susinno; il presidente della prima circoscrizione Massimo Castiglia; la consigliera di circoscrizione Tiziana Venturella; le ex assessore Agnese Ciulla ed Agata Bazzi; il predente uscente di Amg Mario Butera; Claudio Arestivo di Moltivolti; Giuseppe Montalbano di APP, Matteo Norcia dell’UDU; Manuela Parrocchia di Sinistra Italiana; Ferruccio Donato di Art. 1; Vincenzo Fumetta di Rifondazione Comunista; Mattia Carramusa dei Giovani Socialisti.

Inoltre sono intervenuti numerosi esponenti delle associazioni, della società civile e del mondo delle professioni: Nino lo Bello, Francesco Liotti; Vincenzo Lombardo, Eliana Romano, Federico Butera, Maria Giovanna Granata, Nino Rocca.

Nelle conclusioni Luigi Carollo ha evidenziato che “il progetto politico di Sinistra Civica Ecologista è una novità nel panorama politico cittadino che, tuttavia, non parte da zero ma che affonda le radici nella società e in percorsi politici che, in questi ultimi anni sono stati fecondi”

Infine Simone Giuffrida ha concluso l’assemblea proponendo il documento finale che è stato approvato all’unanimità

In allegato il documento finale dell’assemblea e il simbolo di Sinistra Civica Ecologista.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.