Condividi

Palermo calcio, la rabbia negli striscioni affissi in città dalla CNI | FOTO

giovedì 16 Maggio 2019
Ultras CNI
Foto Fb "Palermo, la mia città, la mia fede".

GUARDA FOTO IN ALTO

Non si è fatta attendere la risposta degli ultras rosanero della CNI (Curva Nord Inferiore) rispetto al respingimento del ricorso da parte della Corte Federale d’Appello. The show must go on! Questo ha sentenziato il secondo grado di giudizio della giustizia sportiva, ma i tifosi non ci stanno. Nella serata di oggi, a decisione già presa da parte della Corte d’Appello, gli ultras della CNI hanno appeso diversi striscioni di protesta in città.

Il linguaggio è sicuramente duro, figlio della rabbia di queste ore. Gli striscioni sono stati appesi in diversi punti strategici della città: dalla Cala a Piazza della Pace fino ad arrivare alle balaustre dello stadio Renzo Barbera. Gli indirizzatari degli insulti sono vari. Il più bersagliato è sicuramente il presidente della Lazio, Claudio Lotito, detentore inoltre delle quote societarie della Salernitana, società alla cui presidenza risiede Marco Mezzaroma, consigliere della Lega di B, lo stesso organo che ha deciso di dare esecutività alla sentenza di primo grado del Tribunale Federale, avviando così tutto l’iter dei play-off.

Non sono mancati improperi anche per l’ex presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, epitato come “boia” in uno degli striscioni appesi in città. Non è stata risparmiata nemmeno la Lega Serie B, considerata quindi fra i principali responsabili della situazione in cui si trovano costretti i rosanero in quanto ha dato il via libera all’avvio dei play-off, nonostante il Palermo calcio non sia stato condannato in via definitiva.

Vari gli improperi usati negli striscioni, da “verme” a “infame” fino ad arrivare anche i “bastardi”.

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.