Condividi

Palermo, donna con aneurisma salvata grazie alla sinergia tra ospedale Civico e Policlinico

venerdì 29 Giugno 2018
palermo ospedale civico

PALERMO – Un caso di buona sanità si è verificato tra l’ospedale Civico e il Policlinico di Palermo che hanno collaborato in grande sinergia per salvare la vita di una paziente con aneurisma dissecante dell’aorta. La donna è stata operata, in condizioni di emergenza al Policlinico, dal cardiochirurgo Vincenzo Argano, e dopo un intervento estremamente complesso, durato circa 10 ore, da due giorni è in buone condizioni cliniche.

direttore medicina internaLa paziente inizialmente presentava sintomi neurologici, “ma in modo estremamente tipico dell’internista d’eccellenza – dice il professore Salvatore Corrao, direttore della U.O.C. di Medicina Interna dell’Ospedale Civico – abbiamo fatto una diagnosi di aneurisma dissecato dell’aorta toracica. La dottoressa Giorgia Virzì, internista del reparto, ha raccontato di avere notato l’assenza di polso ad un braccio e un soffio aortico e carotideo che non erano presenti al mattino”. 

A farla, dunque, è stata l’equipe del professore Corrao che ha aggiunto: “La paziente è stata ricoverata dal nostro pronto soccorso per una sindrome febbrile che durava da diversi giorni, ma ha sviluppato quasi subito sintomi neurologici, gli accertamenti iniziati immediatamente e guidati da segni, che solo una attenta visita poteva mettere in evidenza, hanno portato rapidamente alla diagnosi di aneurisma dissecante dell’aorta toracica e addominale. Questa è la dimostrazione di come casi complessi possono essere gestiti dagli internisti in modo eccellente, coordinando tutte le altre attività specialistiche”.

Appena il professore Corrao mi ha spiegato la gravità della situazione ho allertato i nostri cardiochirurghi sospendendo le normali attività”  ha detto il professore Alberto Firenze della direzione sanitaria del Policlinico.

La paziente in poche ore ha avuto una diagnosi ed una sala operatoria che l’ha accolta.

commissario arnas civicoGrazie alla nuova organizzazione e all’impegno dei nostri professionisti il nostro ospedale in questi ultimi anni è realmente diventato un luogo di cura di elevata specializzazione. Questo esempio è la dimostrazione concreta di come due strutture vicine, in un’ottica di complementarietà e collaborazione possano rispondere ai bisogni di salute delle persone in modo ottimale, anticipando peraltro quanto previsto dalla nuova programmazione regionale che disegna una condivisione delle attività cardiochirurgiche tra Civico e Policlinico” afferma il dottore Giovanni Migliore, commissario dell’Azienda Civico di Palermo.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Cateno De Luca si racconta a Donna Sarina: “Sono andato nell’aldilà e sono tornato” CLICCA PER IL VIDEO

Ospite della prima puntata del format web de ilsicilia.it “Donna Sarina” è Cateno De Luca, ex sindaco di Messina e leader dell’opposizione

BarSicilia

A Bar Sicilia, Nuccia Albano: “Al fianco dei deboli. Rdc? Siciliani chiedono lavoro”

E’ Nuccia Albano, assessore regionale alla Famiglia, Politiche Sociale e Lavoro, l’ospite della puntata numero 224 di Bar Sicilia. Intervistata da Maurizio Scaglione e Marianna Grillo, l’esponente della Dc ha fatto il punto sulle iniziative del Governo a sostegno dei disabili, delle vittime di violenza ma anche sugli interventi a sostegno dell’occupazione

La Buona Salute

La Buona Salute 61° puntata: Cancer Center

La 61^ puntata de La Buona Salute è dedicata al Cancer Center presso l’ARNAS Garibaldi di Catania, con nuovi spazi e tecnologia all’avanguardia per migliorare le prestazioni per i pazienti oncologici

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.