Condividi

Palermo, flop differenziata nel centro città. Strade invase dai rifiuti e roghi in varie zone

venerdì 13 Aprile 2018

Ancora roghi di cassonetti, a Palermo in molte zone della città.

Incendi di rifiuti sono stati appiccati in viale della Regione Siciliana, proprio di fronte alla clinica Villa Serena; in via Paolo Balsamo; nel quartiere Cruillas, via Felix Mendelssohn. Altri roghi in via Belmonte Chiavelli, in via Modica e nel quartiere Villaggio Santa Rosalia Medaglie d’Oro, in via Gustavo Roccella.

Per strada ci sono ancora tanti rifiuti e sono previsti interventi straordinari nei quartieri Sperone, Brancaccio, Falsomiele, Villa Tasca, Cruillas, Uditore, Noce, Zisa e a margine del quartiere di San Filippo Neri.
La raccolta va a rilento e il guasto all’impianto Tmb di Bellolampo non è stato ancora riparato e non lo sarà prima di dieci giorni ancora.

Intanto, nelle aree del centro dove da martedì scorso è cominciata la differenziata, nei posti prima occupati dai cassonetti si sono create delle vere e proprie discariche e in alcuni condomini gli addetti al ritiro della spazzatura non sono mai passati, una situazione che si aggrava perché dopo il turno di carta e plastica, ieri nei bidoni condominiali è finito l’umido che non può essere riportato a casa, al chiuso, senza creare rischi igienici e sanitari.

E per sabato 14 aprile, intanto, il Comune ha indetto una conferenza stampa con il sindaco Orlando e l’assessore Marino proprio per parlare del tema della differenziata e del guasto nella discarica di Bellolampo, che sta creando disagi nel capoluogo siciliano.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, i beni culturali fonte di reddito per l’Isola. Malfitana: “Sviluppare opportunità di lavoro per i nostri giovani” CLICCA PER IL VIDEO

E’ importante creare una sana sinergia tra il pubblico e il privato per mettere a frutto tutte le potenzialità dei nostri beni culturali

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.