Condividi

Pogliese: “Condivisibile la protesta dei ristoratori, bisogna iniziare a ripartire”

giovedì 28 Gennaio 2021

Il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, esprime sostegno e vicinanza ai ristoratori che protestano per il protrarsi di restrizioni e chiusure che, nell’ambito delle norme riguardanti l‘emergenza sanitaria, stanno mettendo in ginocchio le attività economiche. Tra i settori maggiormente colpiti c’è proprio il comparto della ristorazione con gli addetti ai lavori che chiedono di poter ripartire in sicurezza.

“Condividiamo appieno le ragioni della protesta dei ristoratori – afferma il sindaco di Catania, Pogliese – che poi sono quelle degli esercenti siciliani, che è necessario sostenere ricercando le modalità più idonee per farli ripartire prima possibile. Non possono bastare le contribuzioni annunciate a placare la rabbia di tanti titolari di esercizi commerciali costretti a tenere abbassate le saracinesche. Occorre trasformare le loro proteste in azioni politico-amministrative in grado di tutelare la professionalità della nostra enogastronomia che è una delle eccellenze italiane nel mondo”.

“L’Amministrazione comunale, con l’assessore Balsamo in prima linea e il vicesindaco Bonaccorsi, ha fatto la propria parte nonostante il dissesto, con sgravi tributari per i locali utilizzati da bar, pub e ristoranti (riduzione della Tari del 60% e della Tosap dell’85%) e facendo ampliare l’area storico ambientale per incentivare le attività esterne. La generosità dei nostri ristoratori di Catania è stata sempre tangibile in ogni occasione per venire incontro ai bisognosi e per questo non li ringrazierò mai abbastanza”, prosegue.

“Ora, però – rimarca Pogliese -, è il tempo di aiutare concretamente questo settore tra i maggiormente colpiti dall’emergenza e che per ragioni connaturate all’attività avviata, necessità di continui investimenti e rigenerazione professionali. Senza riserva alcuna, siamo accanto a loro, alle organizzazioni del comparto e singoli esercenti, lo ribadiremo in ogni sede istituzionale, per tutelare una tradizione ma soprattutto per salvare attività produttive che danno migliaia di posti di lavoro”.

“Siamo convinti – ha aggiunto il primo cittadino – che compatibilmente alle misure anti-contagio, bisogna trovare il modo di farle riaprire per cominciare almeno parzialmente, a fare ripartire le attività commerciali di ristorazione”.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Bar Sicilia: “C’era una volta la Dc”, Calogero Mannino ed Elio Sanfilippo riavvolgono il nastro della storia CLICCA PER IL VIDEO

Un’Italia malconcia e acciaccata venne rimessa in piedi a forza di acqua santiere e ricostituenti specifici, mentre pattinando sui dubbi degli italiani la Democrazia cristiana fu capace di dispensare certezze quotidiane, a volte di breve respiro, ma di grande efficacia e di sicuro impatto divulgativo

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.