Condividi
Il fatto

Rifugi abusivi e maltrattamento animali, due denunce nel Catanese

giovedì 4 Luglio 2024

I Carabinieri di Gravina di Catania e di Camporotondo Etneo, coadiuvati dal Nucleo operativo ecologico etneo e dall’ Arpa Sicilia, hanno denunciato due persone che in un terreno agricolo avevano costruito, senza alcuna concessione edilizia, dei rifugi per animali, peraltro abbandonati in pessime condizioni igienico sanitarie.

In un’area di circa centomila metri quadrati, sottoposta a vincolo ambientale, 411 mq erano occupati da due strutture in cemento, recintate con ringhiere in ferro. I militari hanno accertato che quei fabbricati servivano per allevare cuccioli di cane e conigli e hanno trovato 16 Bulldog Terrier (di cui 6 cuccioli), un cane pastore dell’Asia centrale di circa 3 mesi, con coda e orecchie tagliate, e diversi conigli nani.

Tutti gli animali erano senza acqua e ristretti in gabbie più piccole, create con divisioni in cemento e porte in ferro all’interno delle strutture stesse, sporche e maleodoranti. Inoltre, erano costretti a sdraiarsi sui loro escrementi. di 51 e 30 anni, che sono stati denunciati anche per abbandono e maltrattamento di animali. Tutti i cani e i conigli trovati sono stati affidati alle cure del Dipartimento di prevenzione veterinaria dell’Asp di Catania e collocati in centri autorizzati, mentre l’intera area è stata sequestrata preventivamente.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.