Condividi
l'intervista

Santostefano miglior attore protagonista al Reale Film Festival: “Grande sorpresa” CLICCA PER IL VIDEO

giovedì 3 Novembre 2022

Giuseppe Santostefano ha vinto il premio come miglior attore protagonista nel cortometraggio “Ultimi Attimi (The Taste of Almonds)”. L’annuncio è arrivato dal Reale Film Festival, festival cinematografico internazionale dedicato ai cortometraggi del cinema reale, arrivato alla sua quinta edizione.

Ospite de ilSicilia.it, Santostefano ha condiviso la grande sorpresa nel ricevere il prestigioso riconoscimento. “Quando i ragazzi, che hanno girato il cortometraggio, mi hanno raccontato del premio pensavo fosse un festival come tanti. Chiaramente fa sempre piacere ricevere un premio. Poi mi hanno detto che era un festival internazionale“.

L’avvocato, il giudice, il medico legale: sono tanti i ruoli che Santostefano ha interpretato durante la sua carriere. Per “Ultimi Attimi” l’attore ne ha interpretato uno abbastanza inedito: “Mi hanno sempre chiamato per fare parti istituzionali. Ho accettato volentieri perché questa scrittura mi permetteva di affrontare un personaggio molto umano, concreto, severo con se stesso ed il mondo intero“.

La storia è ambientata nelle campagne siciliane e vede protagonista Totò, un vecchio contadino siciliano che coltiva mandorli. Dopo una vita tra le piante ed i campi, il film racconta i suoi ultimi momenti attraverso ricordi amari e nostalgie ed il complicato rapporto con la figlia, andata via di casa dopo la morte della madre.

Il cortometraggio è infatti un’importante riflessione sulla vita umana. Non a caso l’intento della manifestazione è promuovere il cinema come incontro tra popoli prestando attenzione a quelle opere che parlino dell’umanità e della sua realtà quotidiana.

La manifestazione premia cortometraggi da tutto il mondo: tedeschi, francesi, americani, ucraini, cinesi, canadesi. “Affrontare dei temi tradizionali della nostra terra credo sia importante, al di là dei film che si fanno in Sicilia impregnati di mafia, antimafia, stragi o magistrati. Quello che manca spesso in Sicilia è parlare dei sentimenti, di quello che sono la nostra cultura, i nostri stati d’animo, la nostra educazione, il nostro modo di sentire, la nostra accoglienza“.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Catania, truffa sui carburanti: 13 indagati e sequestro beni da 25 milioni CLICCA PER IL VIDEO

I sequestri sono stati eseguiti nelle province di Catania, Palermo, Enna, Catanzaro e Reggio Calabria. L’indagine, condotta dalle unità dei gruppi Tutela finanza pubblica del nucleo Pef della Guardia di finanza di Catania e Operativo regionale antifrode dell’Adm ha riguardato due distinti gruppi.

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.