Condividi
Il fatto

Si rifiuta di consegnare l’ordine al piano del cliente, rider picchiato a Palermo

venerdì 5 Luglio 2024
riders-scooter-domicili

Ieri sera a Palermo un rider di 55 anni in piazza Principe di Camporeale è stato pestato da un cliente, a cui si è aggiunta una ventina di persone, al quale aveva detto che non poteva consegnare al piano. E’ stato costretto alle cure del Pronto Soccorso del Policlinico, dove è stato giudicato guaribile in 90 giorni.

Il lavoratore è andato a fare una consegna col suo scooter. Il cliente gli ha chiesto di portare l’ordine al piano e lui ha risposto che non poteva. Il cliente a questo punto ha cominciato a inveire ed è sceso. Ha cominciato a picchiarlo con calci e pugni spalleggiato da una ventina di persone.

Da lite tra cliente e rider – aggiunge la Nidl Cgil – si è trasformata in una rissa da strada. Solo quando per strada si sono avvicinate tre passanti il rider, che aveva per fortuna tenuto il casco in testa, si è potuto allontanare. Tornato a casa, si è sentito male e ha chiamato la polizia e l’ambulanza, che lo hanno accompagnato al pronto soccorso del Policlinico. In ospedale in mattinata è stato sottoposto a un’altra Tac cerebrale. La prognosi è di 90 giorni“.

Un’aggressione in piena regola di una violenza inaudita – dice il segretario generale Nidil Cgil Palermo Francesco Brugnone che ieri sera si è subito recato in ospedale. Aveva contusioni e segni di graffi e pugni in testa, sul collo, macchie di sangue sul torace, sulle braccia. Poteva finire peggio. Non sappiamo se le persone che hanno partecipato alla rissa fossero a casa del cliente o no ma sono uscite tutte dallo stesso portone. I rider non hanno l’obbligo di fare le consegne al piano“.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.