Condividi
l'1 gennaio alle 18:00

Teatro Massimo di Palermo, pienone per il concerto di Capodanno

mercoledì 28 Dicembre 2022
Anche a Palermo è ormai tradizione festeggiare in musica il nuovo anno e l’appuntamento al Teatro Massimo è talmente atteso che i biglietti del concerto dell’1 gennaio alle 18:00 sono andati esauriti in poche ore.
Tanto che il sovrintendente e direttore artistico Marco Betta ha aggiunto una replica per San Silvestro, sabato 31 dicembre, a poche ore dal brindisi di mezzanotte, e un altro l’1 gennaio, che vede protagoniste le formazioni giovanili del Teatro: la Cantoria, il Coro di Voci bianche e la Massimo Kids Orchestra. Ma andiamo per ordine. Il M° Julian Rachlin, direttore e solista al violino, dirigerà il 31 dicembre alle 17:30 e l’1 gennaio alle 18:00, il concerto dal titolo “Danubio blu” con l’Orchestra e il Coro del Teatro e un programma dal sapore viennese e valzer che restituiscono l’atmosfera da sogno della capitale asburgica. Si inizia con la Polonaise dal terzo atto dell’Evgenij Onegin di Pëtr Il’ič Čaikovskij, e si chiude sulle note festose e augurali di Sul bellissimo Danubio blu di Johann Strauss figlio e la Marcia di Radetzky, scandita dal pubblico e dalla pioggia di festoni bianchi che avvolgeranno la Sala Grande: un colpo d’occhio che vuole essere un bel viatico propiziatorio per il nuovo anno. Tra i due concerti diretti dal M° Rachlin, sempre l’1 gennaio ma alle 11:00, saranno le formazioni giovanili, sempre più protagoniste delle attività del Teatro, a inaugurare in musica il 2023: la Cantoria e il Coro di Voci bianche (preparati dai Maestri del Coro, Salvatore Punturo e Giuseppe Ricotta) e la Massimo Kids Orchestra, diretta dal M° Michele De Luca. Formata da 110 adolescenti tra gli otto e i quindici anni, la Massimo Kids Orchestra presenta un programma di brani dal titolo Let the games begin, Piccoli musicisti per il Pianeta, che ha come tema principale il rispetto dell’ambiente ed è accompagnato da video originali realizzati dal videomaker Claudio Antonio Di Domenico.
Il concerto dell’1 gennaio alle 18:00 sarà trasmesso in diretta streaming sulla WebTv del Teatro diretta da Gery Palazzotto con la regia di Antonio Di Giovanni e l’editing di Davide Vallone.

Sempre in diretta, ma dal Teatro La Fenice di Venezia, l’1 gennaio alle 12:20 su Rai 1, sarà impegnato anche il Corpo di Ballo del Teatro Massimo. Danzerà, con le coreografie di Davide Bombana e la partecipazione straordinaria dell’étoile Jacopo Tissi, per il tradizionale Concerto di Capodanno del Teatro La Fenice con l’Orchestra e il Coro diretti dal M° Daniel Harding. Arie, duetti e passi corali sono interpretati dal soprano Federica Lombardi, dal tenore Freddie De Tommaso e dal Coro del Teatro La Fenice. Maestro del coro Alfonso Caiani. Regia televisiva di Fabrizio Guttuso Alaimo.
Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, Settecannoli e riqualificazione della Costa Sud: tra speranze, progetti, degrado e impegno civico CLICCA PER IL VIDEO

Nuova tappa del viaggio de ilSicilia.it tra i quartieri di Palermo alla rubrica “La città chiama…”. Questa volta è il turno di Settecannoli, nella seconda circoscrizione, in cui ricade il lungomare della Costa Sud di Palermo. L’intervista a Sergio Oliva.

BarSicilia

Bar Sicilia, Cracolici: “La mafia ha scelto forme diverse per infiltrarsi nei territori”

Nel nome di Falcone, di Borsellino e dei simboli dell’Antimafia che hanno saputo essere esempio e testimonianza, Cracolici riassume l’attività svolta dal suo insediamento alla guida della commissione sino a oggi

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.