Condividi

Tre rom bloccate dalla polizia mentre stavano per svaligiare alcune abitazioni nel Catanese

martedì 31 Luglio 2018
rom

Ad Acireale, in provincia di Catania, agenti della polizia hanno sorpreso e bloccato tre giovani rom che si aggiravano per le vie del centro, col chiaro intento di svaligiare uno o più appartamenti.

Nonostante si mostrassero ben abbigliate e distinte nel comportamento, infatti, non sono sfuggite all’attenzione dei poliziotti del commissariato che le hanno colte mentre uscivano dal portone di uno stabile dove non avrebbero avuto alcun motivo di trovarsi.

I sospetti degli agenti sono stati immediatamente confermati quando, grazie agli accertamenti fatti sul posto, le tre giovani residenti nel campo nomadi di Catania, in via San Giuseppe La Rena, sono state trovate sprovviste di documenti.

Sono state poi portate negli uffici del commissariato dove sono state perquisite e addosso ad una di loro è stato trovato, nascosto nella biancheria intima, uno strumento di effrazione.

Si trattava di un congegno per aprire le porte delle abitazioni. Due delle tre donne sono state denunciate alla Procura della Repubblica: una per possesso ingiustificato di arnesi da scasso e l’altra per inosservanza di un provvedimento della questura che le aveva imposto di lasciare il territorio dello Stato. Alle tre donne, inoltre, tutte con precedenti penali specifici, è stato notificato il “foglio di via” obbligatorio con il divieto di fare ritorno ad Acireale.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.